Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Buoni propositi dopo le feste

Scegli le mosse giuste per correre e sentirti bene

di
Pubblicato il: 08-01-2008

Molti di noi, dopo le feste, sentono il bisogno di regolarsi un po' con l'alimentazione e di dedicare un po' di tempo allo sport. Se scegliete la corsa, ecco per voi qualche consiglio

Sanihelp.it - Molti dei runners abituali lo confermano: a un certo punto della corsa, la fatica non si sente più e ciò che rimane è solo una diffusa sensazione di benessere e armonia.
Se non siete amanti delle palestre o delle piscine, ma avete comunque voglia di darvi un po’ da fare dopo le rilassatezze delle feste, forse la corsa è quello che ci vuole.

Quali sono le mosse giuste? Scoprile con noi.

• Inizia con il riscaldamento: gli esercizi di allungamento muscolare sono importanti, però vanno svolti con cautela. Se fa molto freddo, l’allungamento deve essere dolce e breve.

• Evita di correre sull’asfalto: il manto stradale a lungo andare può crearti piccoli problemi alle articolazioni e ai muscoli non ancora allenati. Meglio le piste d’atletica, le strade sterrate o l’erba. Attenzione però a radici, sassi o buche. 

• Cura l’alimentazione: se ti alleni di mattina presto, fai colazione dopo la corsa; se scegli la tarda mattinata, assicurati una colazione a base di yogurt, succo e pane tostato; se corri in pausa pranzo, fai uno spuntino qualche ora prima e poi mangia dopo l’allenamento. 

• Bevi molta acqua: evita le bevande gassate e quelle dolci. 

• Non partire in quarta: non precipitarti in una corsa sfrenata. Inizia con qualche minuti di camminata veloce, poi inizia a correre. 

Allunga e il percorso e alterna il ritmo: inizialmente alterna camminata veloce e corsa blanda, poi con il passare dei giorni, alternerai corse più veloci a corse un po’ più lente. 

• Sii costante: scegli di correre poco tutti i giorni (20 minuti), che correre a lungo (40 minuti) poche volte alla settimana. 

• Fissa un obiettivo: e cerca sempre di raggiungerlo: una meta da raggiungere, tot tempo da migliorare e così via, ti aiuterà a non perdere la concentrazione. 

• Concludi con lo stretching: a fine allenamento dedica almeno dieci minuti all'allungamento muscolare.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.33 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti