Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Neurologia nell'emergenza: i numeri del Progetto NEU

di
Pubblicato il: 17-01-2008
Sanihelp.it - Tra le consulenze effettuate ogni anno in Pronto Soccorso, un terzo riguarda la Neurologia. A rivelarlo è il Progetto NEU, un'indagine  sulla Neurologia nell’Emergenza-Urgenza condotta in Italia negli anni 2001-2003, e promossa da SIN (Società italiana di Neurologia) in collaborazione con la SNO (Società neurologi ospedalieri).

Per quanto concerne l’attività svolta dalle Neurologie in relazione all’emergenza, su oltre 600.000 consulenze effettuate in un anno, ben oltre la metà (58%) sono espletate per il Pronto Soccorso. La consulenza è seguita dal ricovero in percentuale variabile, con una media del 30%. I quadri clinici che con maggior frequenza richiedono l’intervento di emergenza del neurologo sono le malattie cerebrovascolari e la cefalea, seguiti da vertigini, traumi cranici, disturbi dello stato di coscienza e crisi epilettiche

Inolter, sui circa 150.000 ricoveri per anno effettuati dalle Unità Operative di Neurologia in Italia, il 71% sono direttamente originati dal Pronto Soccorso. In valore assoluto, però, l’ictus cerebrale rappresenta da solo il 30% dei ricoveri nelle Neurologie italiane e il 48% delle strutture ricovera oltre 250 ictus per anno

Dall’analisi statistica dei dati emerge dunque un panorama complessivo piuttosto omogeneo, dal quale si configura una Neurologia italiana ampiamente coinvolta nell’emergenza-urgenza, gravata da consistenti carichi di lavoro e non sempre adeguatamente supportata dal punto di vista organizzativo e di risorse.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti