Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Quando tra lei e lui c'è il bebè

San Valentino in tre? Si può fare!

di
Pubblicato il: 10-02-2009

Perché rinunciare a romanticismo e passione solo perché da innamorati giovani e un po' folli ci si è trasformati in responsabili mamma e papà? L'occasione per ritrovarsi è San Valentino

Sanihelp.it - Trascorrere il San Valentino tra pappe e pannolini non è sicuramente il sogno di tutte le coppie. Ma non è neppure una missione impossibile. Basta un po’ di fantasia. Ecco qualche idea.

1. La prima opzione sottintende, tra le clausole necessarie, la presenza dei mitici nonni o di babysitter di comprovata fiducia. In questo fortunatissimo caso, bando alle riserve delle mamme troppo morbose o dei papà troppo diffidenti: uscite senza sensi di colpa o eccessivi rimpianti, il piccolo starà benissimo, e poi si tratta solo di qualche ora. Ricordate che ritrovare l’intesa di coppia dopo la nascita di un figlio è un aspetto molto importante per l’equilibrio familiare. In questo caso le possibilità si sprecano: cinema, cena romantica o piccola gita fuori porta, tutto è possibile senza il piccolo e amatissimo terzo incomodo!

2. In mancanza di parenti o baby sitter, potete mettervi d’accordo con altre coppie di amici che condividono il vostro stesso problema e organizzare delle uscite a turno: se una sera uscite voi, lasciando vostro figlio a casa loro, la sera successiva farete il contrario, tenendo voi i bambini e lasciando la serata libera agli altri genitori.

3. Se invece siete sprovvisti di aiuti esterni ma volete uscire comunque, portandovi dietro il bambino, informatevi su ciò che offre la vostra città. Alcuni ristoranti si stanno attrezzando per offrire alle coppie con figli la possibilità di godere di cenette a due in piena regola allestendo una saletta per i bimbi, con tanto di Baby Menu (di solito, cotoletta con patatine o pasta al pomodoro o pizza), giochi e animazione. Se scegliete un ristorante tradizionale, assicuratevi che nel menu ci siano pietanze gradite al piccolo o portatevi da casa la sua cena, da riscaldare al momento.

4. Se al contrario optate per una serata tra le quattro mura domestiche, dedicatevi prima al bambino assicurandogli il quotidiano rituale della sera: bagnetto, pappa, giochi, storiella e nanna. Se i suoi ritmi non vengono sconvolti, si addormenterà tranquillo e sereno. Solo a questo punto pensate ai festeggiamenti: allestite, per una sera, la tavola come per le grandi occasioni, con candelabri e tovaglia di pizzo, vestitevi di tutto punto e preparate (magari insieme) un menu afrodisiaco e di solito riservato ai giorni di festa. Oppure trasformate la vostra casa in una piccola Spa, e trascorrete la serata tra candele aromatizzate, bagni profumati e massaggi lussuriosi, senza per una volta un occhio all’orologio e un altro al telefono… Se poi viene fame, si può sempre ordinare una pizza, no?


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti