Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Al Sud si muore meno, ma la sanità non soddisfa

di
Pubblicato il: 11-02-2008
Sanihelp.it - Nel mezzogiorno si muore meno, nonostante la carenza dei servizi sanitari confermata dall'insoddisfazione dei cittadini, che si registra più alta rispetto a quella manifestata da chi vive al Nord. 

A sottolinearlo è il Ministro della Salute Livia Turco, che aggiunge: «Al Sud mediamente si muore meno, fanno eccezione solo Abruzzo e Molise. I dati indicano un indice di mortalità per 100 mila abitanti di 828 decessi nel Mezzogiorno, contro i 971 del Nord e i 980 del Centro. Una prova in più del fatto che, in termini di stato di salute, le popolazioni delle regioni meridionali non stanno peggio delle altre. Del resto - sottolinea Turco - non lo dice solo il dato statistico, ma anche quello sulle condizioni di salute, dichiarate dalla stessa popolazione intervistata dall'Istat». 

Gli ultimi dati dell'Istituto, relativi al 2007, dimostrano infatti che il 74,9% dei cittadini di Sud e Isole si dichiara in buona salute, mentre al Nord questa percentuale, anche se sempre molto positiva, è comunque più bassa (72,4%). 
Ma la situazione cambia se questi dati si mettono a confronto con quelli relativi alla soddisfazione per il servizio sanitario. «In questo caso - spiega il Ministro - non solo i valori si invertono, ma a fronte di una soddisfazione elevata, attorno al 70%, registrata al Nord, abbiamo non più del 40% di cittadini del Sud che si dichiara soddisfatto del servizio delle Asl della propria Regione». 
Una differenza enorme di ben 30 punti percentuale, che richiede quantomeno una profonda riflessione.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Ministero della Salute

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti