Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Rapporti omosessuali in aumento negli States

di
Pubblicato il: 18-12-2002

Secondo un recente sondaggio a livello nazionale, negli USA, un maggior numero di individui di sesso maschile ammette di avere rapporti sessuali con altri uomini. rispetto agli Anni '80.

Sanihelp.it - Il Dott. John E. Anderson dei Centres for Desease Control and Prevention di Atlanta e il suo coautore hanno rilevato che nei sondaggi condotti a partire dal 1996 circa il 3,1-3,7% degli uomini riferiva di aver intrapreso rapporti sessuali con un altro uomo nel corso dell’anno precedente. Rispetto alla percentuale dell’1,7-2% riscontrata del 1988, l’incremento è notevole. Oltre a tale incremento, il Dott. Anderson ha notato che anche l’atteggiamento verso l’attività sessuale tra persone dello stesso sesso è cambiato. Si è infatti scoperto che tra il 1996 e il 2000 più del 34% degli intervistati ha dichiarato che l’omosessualità non è da condannare. Tale opinione era sostenuta solo dal 24% delle persone intervistate tra il 1988 e il 1994.

Secondo il Dott. Anderson, siamo ancora lontani dalla piena accettazione sociale della omosessualità e probabilmente le attuali percentuali circa il numero di uomini che hanno rapporti sessuali con altri uomini è probabilmente inferiore al reale.

I rapporti sessuali tra individui dello stesso sesso vengono ancora tenuti segreti e sono considerati infamanti… quindi è probabile che in parte non vengano rivelati. Sebbene le stime recenti indichino un aumento rispetto alle precedenti, è probabile che siano ancora basse rispetto alla realtà dei fatti. I risultati dello studio, pubblicati sul numero di novembre di “Sexually Transmitted Diseases”, sono tratti da una serie di interviste condotte tra il 1988 e il 2000. In ogni intervista 500-1200 individui adulti di sesso maschile sono stati interrogati sulle precedenti esperienze sessuali. Le domande, prendendo in considerazione l’anno precedente, sondavano eventuali rapporti sessuali avuti con altri uomini e in generale durante tutta la vita adulta.

Il Dott. Anderson ha spiegato che la rilevazione dell’esatta percentuale dei rapporti omosessuali maschili, è importante in quanto questi soggetti hanno un rischio maggiore di contrarre il virus dell’HIV o altre malattie a trasmissione sessuale. Un fattore essenziale per l’acquisizione di dati precisi è il rispetto della privacy; ogni intervistato ha infatti compilato i questionari cartacei, sulla propria attività sessuale, in matita e in modo assolutamente anonimo.

Altri metodi di sondaggio potrebbero avvalersi dell’uso del computer per permettere agli intervistati di rispondere evitando la presenza di un intervistatore.

Tratto da: “Sexually Transmitted Diseases”


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti