Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Importanza dei giusti livelli di selenio

di
Pubblicato il: 29-02-2008
Sanihelp.it - Sembra che chi vive a lungo vanti livelli ematici di selenio adeguati.
Se il selenio introdotto con la dieta o attraverso l'uso di integratori alimentari è eccessivo sembra possa essere dannoso per la salute: è quanto sostiene uno studio condotto presso l'università di Baltimora.

L' organismo umano ha bisogno di piccole quantità di selenio che è fondamentale per l'attività delle seleno proteine, ad attività antiossidante, particolarmente attive nel contrastare i radicali liberi.
Il selenio è difficilmente carente poiché contenuto in numerosi cibi: nel grano, nelle noci, in alcuni tipi di carne e nei frutti di mare. 

La razione giornaliera raccomandata (RDA) è stimata in 55 ug/die. Lo studio in questione, invece, che ha seguito 14000 persone rivela come, ogni giorno se ne introducano quantità comprese fra 60-220 ug.
Livelli ematici di selenio superiori a 130 ng/ml non apportano alcun beneficio per la salute e livelli superiori a 150 ng/ml incrementano il rischio di sviluppare cancro. Non è chiaro perché accada tutto questo: forse il selenio in eccesso, quello cioè che non viene inglobato nelle seleno proteine, genera radicali liberi che danneggiano l'organismo.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Reuters Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti