Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Buone notizie per gli adolescenti con mal di testa: l'emicrania si riduce con lo sviluppo

di
Pubblicato il: 13-01-2003

Secondo un piccolo studio italiano, dal 19 al 45% dei giovani che soffrono di emicrania, vedono la loro patologia ridursi con il passare degli anni.

Sanihelp.it - L’ emicrania è caratterizzata da un dolore intenso, pulsante, fotosensibilità e, a volte, nausea e vomito. Il processo alla base della cefalea emicranica non è del tutto chiaro, ma i ricercatori ritengono che sia corresponsabile un’alterazione dei vasi sanguigni del cervello.

Gli autori, Dr. Rosolino Camarda e colleghi, dell’Università di Palermo, riferiscono che questo è il primo studio di lungo periodo sull’emicrania in una popolazione dai 16 ai 19 anni.

Nello studio i ricercatori hanno seguito, per 5 anni, un gruppo di 64 adolescenti con diagnosi di cefalea. I risultati sono stati pubblicati nel numero di dicembre della rivista “Headache”.

Nello specifico, il team di Camarda ha scoperto un’elevata persistenza, intorno al 56%, per ragazzi che presentassero il tipo di emicrania che si accompagna ad aura. L’aura è un insieme di sensazioni, tipo la percezione di odori o di lampi di luce, che preannunciano l’arrivo di un attacco emicranico. Il 19% dei ragazzi con questo tipo di emicrania ha smesso di avere cefalea con lo sviluppo mentre il resto ha continuato a presentare cefalea.

I soggetti che inizialmente presentavano sintomi simili all’emicrania, o cefalee non caratterizzate come emicranie dimostravano una remissione dei sintomi con il passare del tempo. Solo l’11-14% di questi giovani ha continuato ad accusare cefalea, o i sintomi si sono trasformati in cefalee emicraniche. Nel complesso, la percentuale dei ragazzi compresi nello studio che ha presentato una remissione completa dei sintomi della cefalea, si è attestata tra il 36 ed il 45%.
Questo studio ha quindi confermato le osservazioni precedenti che riferivano un miglioramento, o la remissione spontanea dell’emicrania, quando gli adolescenti diventano adulti.

I dati indicano che l’emicrania ad insorgenza giovanile senza aura, e i disturbi emicranici, possono cambiare tipo di manifestazione nel corso del tempo e generalmente con una prognosi favorevole.

Da: Headache 2002


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti