Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

La scoperta dell'acqua fredda

di
Pubblicato il: 31-03-2008

È l'elemento cardine del bagno derivativo, una pratica scoperta cento anni fa e messa a punto da una francese che vi assicura: ritroverete il benessere senza spese e senza fatica

Sanihelp.it - Un po’ d’acqua fresca e un guanto da bagno. Bastano questi due semplici elementi per ritrovare benessere e salute attraverso il bagno derivativo
Questa semplice pratica, naturale e gratuita, oltre a consentire un buon funzionamento dell’organismo, permette di espellere scorie ed eccedenze responsabili di una lunga serie di patologie (cellulite, caduta dei capelli, acne, allergie, asma…). 

All’origine di tutto ci sono gli studi del tedesco Louis Kuhne , che un secolo fa diede il nome di «semicupi con frizioni» alla pratica arcaica dell’immersione in acqua di alcune parti del corpo. Non si tratta di una medicina, né di tipo dolce né di tipo esotico, ma di una compentenza a metà strada tra istinto e apprendimento, come quelle alimentari di cui fa parte anche l’allattamento materno.
Sulla base di queste premesse, e dopo anni di esperienze professionali, la studiosa francese France Guillain è giunta a formulare una nuova tecnica dei bagni derivativi, che permette a chiunque di utilizzare senza problemi questo strumento perfetto per il corpo umano.

«Come milioni di persone in tutto il mondo ormai sanno per esperienza diretta - spiega l’autrice nella prefazione al suo volume - l’esercizio quotidiano dei bagni derivativi, accompagnato da un’alimentazione sana, è un viatico eccellente per ritrovare la salute, il benessere e la vitalità, e per ristabilire il giusto equilibrio psicofisico». 

Alla base della teoria del bagno derivativo c’è questa convinzione: la digestione ci procura ogni giorno una quantità di eccedenze, chiamate sovraccarichi, che si accumulano e invadono l’organismo sotto l’effetto del calore corporeo. Fintantochè queste scorie possono essere evacuate e rinnovate, ogni cosa procede bene. Ma quando il sistema si inceppa, l’organismo subisce una serie di conseguenze negative: ritenzione idrica, inaridimento dell’epidermide e formazione di rughe, cellulite, cuscinetti adiposi su addome e glutei, varici e lipomi

Il bagno derivativo, senza alcuna pretesa di essere una pratica medica curativa, si propone invece come mezzo facile e gratuito per eliminare i sovraccarichi e mantenersi in forma. Scopri come fare!


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Il bagno derivativo

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti