Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Il vizio del fumo è scritto nei geni

di
Pubblicato il: 15-04-2008
Sanihelp.it - Non riesci a fare a meno della sigaretta? Potrebbe essere colpa di alcuni geni. A sostenerlo è uno studio pubblicato su Nature, che mette in evidenza il legame fra alcuni geni, la dipendenza da nicotina e lo sviluppo di malattie legate al fumo, aprendo così la strada alla definizione del rischio individuale del consumo di sigarette e ad azioni di prevenzione e terapie personalizzate. 

Fra gli autori dell’imponente lavoro figurano due giovani ricercatori dell’Università Cattolica di Roma, Roberto Pola, dell’Istituto di Medicina interna e geriatria, e Andrea Flex, dell’Istituto di Patologia speciale medica. 
Lo studio internazionale è stato coordinato da Kari Stefansson dell'Universita' di Reykjavik, un ricercatore islandese che, per iniziare, ha utilizzato un campione molto vasto di abitanti del suo Paese, l'Islanda. 

Gli islandesi sono ormai da anni studiati dai genetisti, e stavolta l’obiettivo era determinare la correlazione che c’è fra un determinato gruppo di geni e la dipendenza da fumo. I geni in questione sono CHRNA3, CHRNA5 e CHRNB4 e si trovano su un pezzetto di cromosoma chiamato 15q24. 
Questi geni codificano per alcuni recettori nicotinici: si tratta di molecole presenti sulla superficie delle cellule del cervello, nei vasi sanguigni, nei bronchi, nelle vie urinarie, nel sistema digestivo e che reagiscono alla nicotina presente nelle sigarette. 

Circa 14mila fumatori islandesi sono stati suddivisi per numero di sigarette fumate al giorno, e i dati hanno mostrato una forte correlazione fra la presenza di una particolare forma di variazione dei geni analizzati e la forte dipendenza da nicotina dei fumatori più incalliti. 
Lo studio però non si limita ad analizzare gli islandesi e la loro predisposizione alla dipendenza. «È stato anche analizzato - spiega Roberto Pola - sia il rischio di ammalarsi di tumore del polmone che quello di ammalarsi di arteriopatia periferica (o PAD), cioè l'occlusione delle arterie delle gambe. Due malattie fortemente associate al fumo». 

Per studiare queste correlazioni con il tumore al polmone sono stati studiati più di quattromila malati provenienti da Olanda, Spagna, Islanda, Nuova Zelanda, Svezia e Austria. I dati emersi hanno consentito ai ricercatori di poter affermare per la prima volta con un alto livello di significatività che questa correlazione effettivamente esiste.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
AIOM

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti