Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Cos'è il colesterolo?

di
Pubblicato il: 22-04-2008

Il colesterolo svolge diverse funzioni importanti per la nostra salute. Scopriamo insieme quali sono e come viaggia il colesterolo nel nostro organismo.

Sanihelp.it - Quando si parla di colesterolo si pensa immediatamente a qualcosa di negativo. In realtà il colesterolo, insieme ai trigliceridi, è uno dei grassi più comuni presenti nell’organismo. Viene prodotto per due terzi dal fegato, mentre la quota restante viene assunta attraverso i cibi.

Il colesterolo è un po’ come l’olio, non ha cioè la capacità di sciogliersi nell’acqua così, essendo un grasso, non può circolare nel sangue se non viene accompagnato da proteine che lo rendono idrosolubile. Queste sono le lipoproteine, che a seconda della loro densità si dividono in: HDL (High density lipoprotein) che rappresentano il 26% del totale; LDL (Low Density Lipoprotein) il 57% e VLDL (Very Low Density Lipoprotein) il restante 17%. Quelle a bassa densità distribuiscono il colesterolo a tutti gli organi, mentre le HDL rimuovono il colesterolo in eccesso e lo portano al fegato, che provvede a eliminarlo. A seconda del tipo di lipoproteina che lo trasporta lo stesso colesterolo si divide in LDL, il cosiddetto colesterolo cattivo che mette a rischio il sistema cardiocircolatorio, e HDL, il colesterolo buono.

La produzione di colesterolo è fondamentale per la nostra salute: il colesterolo serve infatti da mattone per la costruzione di alcuni ormoni, tra cui quelli sessuali; è alla base della membrana in cui sono racchiuse le cellule; contribuisce alla creazione della vitamina D, utile per l’integrità di ossa e denti ecc.

Il colesterolo endogeno, sintetizzato nel fegato, viene rilasciato nell’intestino tenue in forma di bile e contribuisce alla digestione. Il colesterolo esogeno, o colesterolo alimentare, i grassi emulsionati e i sali biliari formano le micelle. Le micelle interagiscono con la membrana apicale dell’enterocita e il loro contenuto viene trasferito in quest’ultimo. Il colesterolo, gli acidi grassi e i monogliceridi vengono trasferiti nell’enterocita, esterificati, imballati in chilomicroni e trasportati attraverso la circolazione sistemica. Una porzione di colesterolo e grassi viene rilasciata nuovamente nel lume intestinale ed eliminata con le feci. Il colesterolo e i grassi che sono stati assorbiti dalle cellule epiteliali dell’intestino tenue vengono elaborati ulteriormente in modo da formare chilomicroni prima di entrare nella circolazione sistemica e infine tornare al fegato.

Negli individui sani, l’assorbimento del colesterolo viene limitato dai trasportatori ABC della membrana (legame ATP), che li pompano attivamente dagli enterociti nel lume intestinale. Questi stessi trasportatori eliminano anche il colesterolo nel fegato potenziando la loro escrezione nella bile. Il colesterolo non assorbito viene eliminato con le feci.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti