Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Sentimento o umiliazione?

Quando l'amore prende piede

di
Pubblicato il: 13-05-2008

Il retifismo ha origini antiche. Ma ancora non è definito se si tratta di un comportamento deviante o di una abitudine sessuale sana.

Sanihelp.it - Anticamente i nostri avi si affidavano alle divinità, pregando simboli pagani. Si prostravano, letteralmente, gettandosi ai piedi di uomini potenti o di sacerdoti, nei quali riponevano fiducia, speranza, o ai quali rivolgevano suppliche. Oggi la religiosità è un po' differente, almeno nel nostro occidente cristiano, e la ritualità della genuflessione adorante è andata via via scemando a favore di una dimensione di preghiera più introspettiva.

Ma il genuflettersi, il gettarsi ai piedi è una abitudine che non è scomparsa, anzi, è stata decisamente cooptata nel grande calderone della sessualità. Il piede esercita infatti per molte persone una componente attrattiva di primaria importanza. Un sandalo, un tacco a spillo, un sabot possono essere armi di seduzione di massa, se indossate dal piede giusto, nel modo giusto e con la giusta malizia. Molti psichiatri si sono cimentati con questo rebus del piede, ma non ne sono venuti ancora a capo con certezza. Il retifismo (che è il termine tecnico con cui si indica il feticismo riferito al piede) può essere considerato un'espressione di sessualità normale o patologica? Oggi come oggi la corrente di pensiero più in voga afferma che se il piede rappresenta l'unico oggetto di gratificazione sessuale, allora si tratta di una condizione patologica. Se al contrario il piede è solo una tra le componenti di un erotismo che poi si dispiega a tutto tondo, allora si tratta di una semplice variazione sul tema.

È comunque impressionante vedere quante sono le possibili declinazioni del sesso legato al piede. Si va dal calcio nei genitali (praticato da lei a lui, ovviamente) come forma di punizione successiva all'eiaculazione, al cosiddetto footjob, ovvero la masturbazione praticata con i piedi (dell'altro). ma abbiamo anche il cosiddetto trampling, ovvero quella pratica in cui l'uomo si fa camminare addosso da una lei munita di tacchi a spillo. Altre possibili forme di retifismo prevedono poi una decisa propensione verso gli odori che dal piede possono provenire. Il foot smothering, ad esempio, è la pratica del soffocamento in cui la donna cerca di tappare con i piedi naso e bocca del partner.

Il feet massage non è considerato degno di nota dai puristi del genere se il piede di lei è pulito. Degno di menzione, come comportamento sessuale, anche il toejam eating: si tratta di mangiare la sporcizia che si accumula tra le dita dei piedi della mistress. Una pratica che incontra molto favore negli ambienti sado maso. Insomma: anche il piede vuole la sua parte.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Archives of sexual behaviour

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti