Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

E ora pedala

Tutti i benefici della cyclette con Valerio Gaudio

di
Pubblicato il: 26-05-2009

Abbiamo chiesto al personal trainer della Virgin Active quali sono i benefici che l'uso della cyclette può assicurare al nostro corpo e i tempi di allenamento a casa e in palestra

Sanihelp.it - I più fortunati vivono in città fornite di piste ciclabili e magari usano la bicicletta per molti dei loro spostamenti; alcuni ne sono così appassionati che ogni occasione è buona per saltare in sella e fare una bella pedalata in campagna o in montagna; alcuni non ci salgono da quand’erano bambini e altri salgono solo su una cyclette.

Mi chiedevo che differenza ci fosse tra la bicicletta e la cyclette: a tutte le mie curiosità ha risposto Valerio Gaudio, istruttore di atletica leggera, preparatore fisico con diverse squadre di basket e personal trainer presso la Virgin Active di Milano Corsico.

Quali sono i benefici dell’uso della cyclette? Tonifica i muscoli, rende le articolazioni sane ed efficienti (si lavora in particolare su ginocchia e caviglie), aiuta la circolazione e la capacità polmonare e consente di smaltire i chili di troppo, quindi di dimagrire. Inoltre è un tipo di esercizio in cui il peso del corpo non grava sulla schiena, perché il peso è scaricato sui pedali, per cui la cyclette è adatta anche a chi soffre di sciatalgia elombalgia.

Quanto tempo bisogna dedicare alla cyclette, a casa e in palestra? Il tempo dipende sempre dagli obiettivi che si hanno. Se l’obiettivo è dimagrire, a seconda dell’intensità, si perdono dalle 100/150 calorie fino alle 400/500 all’ora. In palestra si dedicano alla cyclette 20/30 minuti, cui vanno aggiunti poi gli esercizi per gli arti inferiori e superiori, per addominali e schiena, per la mobilità articolare e stretching. L’allenamento deve essere globale. A casa, si possono dedicare 20/30 minuti alla cyclette per 3 volte alla settimana.

Che differenza c’è tra bicicletta e cyclette? La differenza è sostanzialmente di condizionamento ambientale: andando in bicicletta si incontrano, salite, discese, dislivelli etc. Ovviamente ciò non avviene con la cyclette, dove si lavora sull’intensità. Se immaginiamo un allenamento in bicicletta, chi pedala in pianura può perdere tra le 150/200 cal/h, mentre chi magari si cimenta su strade che necessitano di una pedalata più intensa può perdere anche tra e 400 e le 500 cal/h. In cyclette a seconda degli obiettivi della persona, si prepara un allenamento a intensità variabile.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
www.virginactive.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
3.57 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti