Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Febbre da fieno: arriva il vaccino rapido

di
Pubblicato il: 13-06-2008
Sanihelp.it - Allergy Therapeutics plc, società farmaceutica specializzata in vaccini contro le allergie, ha presentato i dati emersi dallo studio di Fase III sul vaccino Pollinex Quattro Grass in occasione del congresso dell’Accademia Europea di Allergologia e Immunologia Clinica dell’8 giugno a Barcellona. 

Lo studio ha esaminato la sicurezza e l’efficacia del vaccino Pollinex Quattro nel trattamento della rino-congiuntivite allergica stagionale (SAR) causata dai pollini della graminacee. Lo studio, controllato con placebo, in doppio cieco, ha confrontato il punteggio dei sintomi e del consumo di farmaci dei pazienti a cui sono state somministrate quattro iniezioni di Pollinex Quattro e di quelli a cui è stato somministrato placebo, e ha dimostrato che il vaccino produce significativi benefici a livello statistico rispetto al placebo. 

La popolazione Intent To Treat (tutti i pazienti nello studio) ha mostrato un miglioramento dell’efficacia del 13,4% con Pollinex Quattro contro placebo durante le quattro settimane di maggiore concentrazione di pollini della stagione (p = 0,0038).  Il trattamento è stato ben tollerato e quasi tutti i pazienti hanno completato il ciclo di iniezioni. Non esistono altri studi in letteratura che includono oltre 1.000 soggetti e che mostrano al contempo un beneficio indiscutibilmente così favorevole rispetto al placebo. 
Allergy Therapeutics intende utilizzare i risultati di questo studio per presentare la domanda di autorizzazione all’immissione in commercio (AIC) nell’Unione Europea, entro il primo trimestre del 2009. 

La rino-congiuntivite allergica stagionale viene comunemente chiamata febbre da fieno quando è causata dai pollini. È una malattia molto diffusa, che si manifesta di norma durante la stagione dei pollini, ed è caratterizzata da starnuti, rinorrea, congestione nasale e prurito al naso, agli occhi e alla gola. Datamonitor ha stimato che in Europa si registrano tassi di prevalenza della rino-congiuntivite allergica del 15%-25%, laddove le graminacee sono identificate come l’allergene più importante. 

Le attuali opzioni terapeutiche si limitano principalmente a terapie sintomatiche e/o immunoterapie agli allergeni convenzionali, che possono richiedere fino a 90 iniezioni nel corso di tre-cinque anni. Questi lunghi regimi di dosaggio rappresentano un significativo onere sia terapeutico che economico per i soggetti allergici.
Il vaccino Pollinex Quattro è attualmente disponibile in Europa su base nominativa del paziente.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti