Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Ti ho tradito: ora so che ti amo

di
Pubblicato il: 24-06-2008

Non sapere se si ama il proprio partner e cercare nel tradimento la conferma del sentimento amoroso è una contraddizione solo apparente.

Sanihelp.it - Forse non capita spesso, ma talvolta gli amici ci confidano le loro apparenti contraddizioni. «Ho tradito la donna che amo», ci dicono, magari dopo un bicchiere di troppo. «Ma l'ho capito solo dopo averla tradita. E adesso mi sento un cane». A prescindere dal fatto che ci si senta cani, bastardi o in colpa, il tradimento effettuato per comprendere la portata dei propri sentimenti è una pratica meno assurda di quello che si crede.

Certo, non si accompagna con una maturità psicologica, affettiva e anche sessuale matura, ma a volte è un vero e proprio passaggio obbligato per la maturazione affettiva, specie se ciò avviene in adolescenza o comunque in periodi giustamente considerati formativi per la personalità individuale. A volte però questo comportamento non smette con l'avanzare dell'età ma prosegue, in una sorta di continuo rincorrersi di necessità di conferma e tradimenti. Ma che cosa scatta nella mente di un adulto, magari sposato e per di più con figli che tradisce alla ricerca della profondità delle sue emozioni nei confronti della partner regolare?

Il meccanismo di base relativo a questo comportamento tradisce una scissione tra sentimento e sessualità. In questo caso, infatti, abbiamo a che fare con un soggetto che sente di amare la propria compagna (usiamo il femminile perché questo tipo di tradimento è per lo più maschile nei confronti della donna, anche se il discorso può essere speculare) e che solo lei è depositaria del suo affetto, che è vero e forse anche profondo. Ciò che manca a questa persona è la maturità sessuale conseguita attraverso una esperienza di vita che gli sembra essere stata negata. Il tradimento, in questo caso, nasce sulle ali della fantasia, con la speranza di poter sperimentare con la partner occasionale delle novità sessuali da cui è incuriosito ma non riesce ad esaudire con la compagna di riferimento.

Ovviamente ciò non è una giustificazione di tipo morale per il comportamento che questo soggetto ha. Allo stesso tempo va però sottolineata l'importanza di una buona struttura sessuale prima di vincolarsi a un legame serio. Per un motivo molto semplice: se si riconosce in se stessi l'insoddisfazione per non avere avuto tutte le esperienze che si sono cercate, è come portare nel rapporto una bomba ad orologeria pronta ad esplodere in ogni momento.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
rivista di sessuologia

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti