Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Insieme in salute e malattia. Ma non a letto.

di
Pubblicato il: 24-06-2008

L'insoddisfazione. Ecco la parola chiave che spesso spiega un tradimento. In realtà è solo un modo molto subdolo che chi tradisce ha per scaricare sull'altro il peso delle proprie azion

Sanihelp.it - Che la vita, nel tempo, cambi, che i sentimenti tra le persone cambino e che di conseguenza possa cambiare anche l'affiatamento sessuale in una coppia è un dato di fatto da cui nessuno può ragionevolmente prescindere. E che questo sia anche uno dei motivi per cui si possa tradire è abbastanza logico: nutrire delle aspettative nei confronti del partner e trovarsi poi alle prese con la disillusione che la mancata accettazione di queste può provocare è una esperienza frustrante che, portata alla lunga, può trovare nel tradimento una conseguenza possibile. Il punto, tuttavia, sarebbe proprio quello di non arrivare a ciò.

Quando si compie il tradimento per insoddisfazione significa che abbiamo già completato un lungo viaggio ai limiti della incomunicabilità. Il sesso, infatti, è un linguaggio. È una forma di linguaggio istintiva, non mediata, che ci rappresenta in un momento di grande verità. Quando facciamo sesso non siamo nudi solo in senso fisico, lo siamo anche da un punto di vista emotivo: spogliarsi ha un significato simbolico che va oltre l'aspetto del puro e semplice scoprire la pelle. Se nella comunicazione sessuale qualcosa non funziona e ci si ritrova a fare i conti con il solito menàge, il problema è a monte, non a letto.

È un problema che riguarda la prima colazione del mattino, con il solito caffè e la solita brioche. Che riguarda il telefilm della sera o la partita di calcetto con gli amici. Il problema riguarda essenzialmente ciò che non si dice all'altro per paura del suo giudizio o, peggio, per paura del suo rifiuto. Ma allora che senso ha stare insieme? Un legame affettivo presuppone uno scambio continuo di informazioni all'interno della coppia. Uno scambio che deve prevedere la possibilità di segnalare anche difficoltà, errori, rimostranze. Situazioni negative che per quanto personali non devono essere scambiate come un attacco gratuito ma come la manifestazione di interesse verso l'altro.

Solo mantenendo aperto questo canale si può pensare che la vita non scivoli verso la deriva dell'abitudine. E che il letto possa riservarci ancora bollenti sorprese. Insomma: parlarsi, crescere insieme, alla fine, è il carburante giusto per far funzionare le cose anche nell'intimità.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
rivista di sessuologia

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti