Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Il benessere, questione di testa

di
Pubblicato il: 25-06-2008

Migliorare la salute, fare più figli, eccellere nel lavoro? Tutto dipende dal benessere mentale, che si può incrementare con mezz'ora al giorno di esercizio

Sanihelp.it - Se è vero che ogni tanto nella vita bisogna cambiare prospettiva, meglio farlo dal principio: anziché mens sana in corpore sano, il benessere fisico può cominciare proprio dalla testa. O meglio dal cervello.
Una mente pronta, agile e scattante non solo è lo specchio di un corpo altrettanto elastico, ma può addirittura influire su importanti apparati organici come il sistema riproduttivo. 

Anche in questo caso, la scoperta deriva da un cambiamento di prospettiva: in campo ostetrico e ginecologico è riconosciuto che gli eventi collegati alle tappe fondamentali della vita riproduttiva, come le mestruazioni, la gravidanza, la menopausa, possono avere significative ripercussioni sull’equilibrio psicologico. Invece si tende spesso a sottovalutare che il trattamento inadeguato di pazienti con disagi psicologici può avere ripercussioni dirette sulla salute riproduttiva e sul sistema endocrino. 

Partendo da questo presupposto, un gruppo di ricercatori della Harvard School of Medicine ha dimostrato che ansia, stress e depressione possono essere associati a un declino precoce della funzionalità delle ovaie, e che viceversa una condizione di benessere mentale può incrementare la fertilità e dunque far nascere più figli. 

Per avere una mente sana, e di conseguenza più attiva, è possibile ricorrere ad un allenamento ad hoc.
Questa volta la scoperta arriva dall’università del Michigan, e dimostra che l’intelligenza non è solo questione di nascita. Secondo gli studiosi, almeno un aspetto del nostro Qi può essere accresciuto allenando un certo tipo di memoria, quella detta di lavoro, che indica l'abilità di comprendere le relazioni tra concetti, indipendentemente dalle conoscenze precedenti, per risolvere nuovi problemi. 

Si tratta insomma del tipo di intelligenza che sfruttiamo per ricordare un numero di telefono o un indirizzo mail, ma solo per poco tempo. Insomma, per manipolare e usare informazioni che vengono solo brevemente accumulate nella nostra mente.
Allenare il cervello con questo tipo di attività, anche solo per mezz’ora al giorno, significa favorire il benessere mentale con risultati positivi su tutto l’organismo. Un po’ come fare gli addominali, ma con molti più vantaggi.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti