Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Psoriasi: il decalogo per l'estate

di
Pubblicato il: 26-06-2008

I consigli dei dermatologi per affrontare il sole e il caldo senza rischi e con meno fastidi

Sanihelp.it - Alla vigilia delle vacanze estive, tornano al centro dell'attenzione medica i cosiddetti falsi miti rispetto all’esposizione al sole.

Ne hanno parlato nelle scorse settimane esperti dermatologi riuniti a Napoli per il IV Congresso Nazionale Unificato di Dermatologia e Venereologia promosso dall’ADOI (Associazioni dermatologi ospedalieri italiani) e SIDEMAST (Società italiana di dermatologia, medica, chirurgica, estetica e delle malattie sessualmente trasmesse).
In particolare, il professor Giampiero Girolomoni, direttore dell’ U.O di Dermatologia dell’Ospedale Civile Maggiore di Verona, ha reso noto un decalogo per la corretta gestione della psoriasi durante la stagione estiva.

Il 5% circa di casi di psoriasi è infatti peggiorato da una eccessiva e non attenta esposizione solare: per una patologia cronica come la psoriasi, seguire alcune piccole accortezze diventa quindi fondamentale in questa stagione.

1) Non interrompere spontaneamente alcuna terapia. Consultare in ogni caso il dermatologo che ha prescritto la terapia

2) L’esposizione solare equilibrata è utile nelle forme lievi di psoriasi

3) Un’ esposizione solare moderata può ottimizzare i risultati di terapie farmacologiche

4) L’esposizione solare intensa raramente riesce da sola a controllare la malattia nei casi di forme moderate-gravi

5) L’esposizione solare intensa e prolungata andrebbe evitata per le possibili conseguenze negative sulla cute

6) Alcune terapie sistemiche (per esempio acitretina, methotexate) vanno usate con cautela durante i periodi di esposizione solare prolungata

7) I farmaci biologici vanno conservati in frigorifero

8) Nei casi di forme di psoriasi da moderata a grave – trattata con la categoria dei farmaci biologici - non sospendere o interrompere spontaneamente la terapia. Consultare sempre il dermatologo che ha prescritto la terapia

9) Idratare sempre accuratamente la cute dopo l’esposizione al sole

10) L’esposizione solare non è in grado di sostituire la fototerapia (PUVA o UVB a banda stretta) nella maggior parte dei casi



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti