Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Carrello e prevenzione: al via la campagna antidiabete

di
Pubblicato il: 27-06-2008
Sanihelp.it - Tre milioni di italiani soffrono di diabete e, dopo i 40 anni, un italiano su tre è a rischio di ammalarsi. Partendo da questi dati allarmanti, SIMG - Società Italiana di Medicina Generale, con il contributo di Takeda e GlaxoSmithKline e la collaborazione di Coop, ha promosso una campagna di sensibilizzazione, di screening e di formazione sul diabete di tipo 2 che ha ottenuto il Patrocinio del Ministero della Salute.

La campagna Sei un tipo 2? si svolgerà nelle giornate di venerdì 27 e sabato 28 giugno e lungo la successiva settimana del 30 giugno.
Presso 15 punti vendita Coop di diverse Regioni, sarà possibile compilare un test, ricevere gratuitamente i consigli di un medico e sottoporsi ad alcuni esami diagnostici (misurazione della pressione, test della glicemia, misurazione del peso e dell’indice di massa corporea), che consentiranno di scoprire se il proprio profilo corrisponde a quello di chi è a rischio.

L’iniziativa si propone di diffondere presso la popolazione una maggiore informazione e stili di vita più corretti e prevede, in una seconda fase, un programma educazionale rivolto ai medico di famiglia - primo interlocutore di riferimento per il cittadino - con l’obiettivo di aiutarlo a riconoscere, e curare tempestivamente il diabete di tipo 2.

«Una volta il diabete di tipo 2 colpiva soprattutto gli anziani. Oggi, con il progressivo invecchiamento della popolazione e le mutate abitudini di vita, sono sempre più a rischio anche i giovani».
Così Claudio Cricelli, Presidente della SIMG (Società Italiana di Medicina Generale), ha introdotto i motivi per cui la SIMG si è impegnata in questa campagna di prevenzione. 

«È necessario cambiare strategia - ha continuato Cricelli - Da un intervento sulla malattia si deve passare a interventi diretti sulla popolazione, per fare prevenzione e informare. Questa campagna risponde perfettamente alle nuove esigenze di comunicazione, perchè agisce sugli stili di vita e raggiunge la gente nel quotidiano, in un luogo dove fa la spesa. Una campagna - conclude Cricelli - che si sviluppa nel contesto delle attività giornaliere delle persone può più facilmente aspirare a cambiarne la quotidianità».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti