Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

L'obesità può mascherare il cancro alla prostata

di
Pubblicato il: 30-06-2008
Sanihelp.it - Negli uomini obesi i test di screening comunemente utilizzati per rilevare il cancro alla prostata possono non permettere di diagnosticare correttamente la patologia: è quanto sostiene uno studio condotto nell’ University School of Medicine di Durham nel North Carolina e pubblicato sulla rivista Journal Urology.

Lo studio ha sottoposto a test di screening per il cancro alla prostata 535 uomini trovando che nei pazienti obesi i livelli ematici di PSA, l’antigene specifico per la prostata, risultano più bassi di quanto dovrebbero anche se la prostata è ingrossata e anormale.
Livelli elevati di PSA sono un indizio di cancro alla prostata.

I ricercatori hanno sottolineato come nello studio da loro sviluppato il 73% dei pazienti erano obesi o in soprappeso.
Gli uomini in soprappeso, in presenza di anomalie prostatiche, mostrano un valore di PSA in media più basso del 5% rispetto ai normopeso con le stesse problematiche prostatiche, per gli obesi il valore del PSA è in media il 14% più basso dei controlli e nei soggetti con obesità severa il valore può risultare più basso anche del 29%.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Reuters Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti