Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Denti sani in vacanza: le raccomandazioni

di
Pubblicato il: 01-07-2008
Sanihelp.it - Una vacanza serena passa anche dalla bocca. I dentisti avvertono: lo stato di salute dei denti può condizionare in modo negativo l'atteso periodo di riposo.
Per evitare spiacevoli sorprese, oltre alla normale igiene orale, è sufficiente un controllo dal dentista prima di mettersi in viaggio.

«Spesso le patologie dentali sono silenti e possono riacutizzarsi senza preavviso - mette in guardia Giovanni Bona, odontoiatra piemontese iscritto all'Andi (Associazione Nazionale Dentisti Italiani) - È quindi fondamentale una visita di controllo dal dentista all'inizio dell'estate per scongiurare possibili problemi durante le vacanze, sia per chi rimane in città, sia per chi si reca al mare, in montagna o all'estero, tenendo conto delle difficoltà che ci possono essere nel reperire un dentista aperto oppure nel rivolgersi al proprio odontoiatra di fiducia».

Anche se, come ha rivelato un'indagine fatta dalla rivista Dental-Os, un italiano su due nell'ultimo anno ha fatto una visita dal proprio dentista, e ben otto italiani su dieci hanno dichiarato di avere un loro medico odontoiatra di riferimento, resta il fatto che alcuni problemi dentali non vengono percepiti come tali.

Con il consumo di bevante fredde e gelati, in estate la sensibilità dentinale può farsi sentire con maggiore forza. Il sintomo, che interessa un terzo degli italiani, raramente viene affrontato in modo corretto: all'insorgere del disturbo solamente il 35% dei pazienti fa una visita di controllo, conferma un'indagine curata dalla Report Porter Novelli presso i dentisti. Eppure «è un fastidio che non deve essere sottovalutato mai perché può essere sintomo di problemi più gravi per la salute di denti e gengive», aggiunge il dottor Bona.

Allerta anche per i problemi gengivali e parodontali, che iniziano spesso quando si è giovani, manifestandosi con infiammazioni superficiali e transitorie che sfociano nelle comuni gengiviti, per continuare in maniera subdola e generalmente asintomatica fino a trasformarsi in vera e propria malattia.

Prima di partire per le vacanze quindi, conclude il dottor Bona, «è consigliabile un accurato controllo, con una detartrasi, asportazione del tartaro, e magari uno sbiancamento. Una visita che, in moti casi, può rivelarsi utile».


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti