Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Cuore malato? Sì alle cure all'estero, ma non in Romania

di
Pubblicato il: 04-07-2008
Sanihelp.it - I programmi di prevenzione delle malattie cardiovascolari sono efficaci, i cittadini stanno meglio e il Paese ci guadagna: Euro Consumer ha compilato una classifica dei Paesi Europei basandosi non solo sulla qualità delle cure, ma anche sulla effettiva disponibilità di programmi di prevenzione cardiovascolare.

I dati pubblicati sono il risultato di un'indagine sulla qualità delle cure e sull'aderenza dei medici e delle strutture sanitarie alle linee guida internazionali.
Pochi sono anche i Paesi europei che hanno realizzato programmi di prevenzione reali ed efficaci, e troppi sono quelli che utilizzano poco e male i farmaci necessari per la prevenzione delle malattie cardiovascolari.

Il punteggio attribuito da Euroconsumer sulla base di cinque categorie e di 28 parametri di qualità presi in considerazione ha premiato il Lussemburgo, seguito a breve distanza dalla Francia, dalla Norvegia e dalla Svizzera. Nella classifica l’Italia si è piazzata undicesima, davanti alla Spagna, prima di Danimarca, Belgio e Germania, ma dopo Slovenia, Gran Bretagna e Svezia. Ultima: la Romania.

Secondo la Corte di Giustizia Europea, i pazienti hanno il diritto di scegliere in quale Paese europeo curarsi, anche allontanandosi dal proprio, ma l’unico Paese che permette ai propri cittadini di farlo è il Lussemburgo.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Euro Consumer

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti