Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Dislipidemia e infiammazione: i due grandi nemici del cuore

di
Pubblicato il: 07-07-2008
Sanihelp.it - Le patologie cardiovascolari costituiscono tuttora la principale causa di morte nei paesi ad alto reddito.
In Italia si registra mediamente un decesso ogni 2 secondi, un infarto ogni 5 secondi (il 25% dei quali non sopravvive), 250 persone sono colpite da ictus ogni giorno e il 20 % di loro non supera la fase acuta.

Uno sguardo globale è stato applicato dalla ricerca scientifica ai meccanismi delle patologie cardiovascolari che hanno alla base la malattia aterosclerotica. L’aterosclerosi danneggia le coronarie e quindi il cuore.
Ma alla base dell’aterosclerosi non vi è solo il colesterolo. A essere chiamati in causa sono anche meccanismi difensivi dell’organismo, i meccanismi dell’infiammazione. Essi hanno normalmente il compito di reagire alle aggressione esterne, ma in una persona con fattori di rischio cardiovascolari come ipertensione e dislipidemie fanno sì che la parete vasale reagisca all’insulto determinato da quei fattori di rischio e finiscano per danneggiare la salute invece di difenderla. I fattori di rischio cardiovascolare - soprappeso, abitudine al fumo, pressione arteriosa elevata, eccessivi livelli di colesterolo cattivo - si rinforzano reciprocamente.

La marcata riduzione dei livelli di colesterolo è associata anche a una riduzione dell’infiammazione sistemica. Utilizzando le nuove statine di terza generazione come Rosuvastatina si è in grado di agire anche in persone con colesterolo LDL normale, riducendo l’infiammazione, come ha dimostrato di recente lo studio JUPITER, non ancora pubblicato, ma interrotto per evidente superiorità di beneficio clinico di Rosuvastatina.
Rosuvastatina, oltre a ridurre i livelli di colesterolo LDL e incrementare i livelli di colesterolo HDL, migliora lo stato di infiammazione sistemica che è alla base della malattia aterosclerotica. In altre parole, così come il colesterolo e l’infiammazione sono cattivi compagni di viaggio nel danneggiare cuore e circolazione, Rosuvastatina si è dimostrata in grado di agire in modo globale normalizzando sia i livelli di colesterolo che l’infiammazione.

Rosuvastatina è approvata da oltre 70 Autorità regolatorie nel mondo e prescritta più di 133 milioni di volte per oltre 13 milioni di pazienti.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
39° Congresso Nazionale ANMCO (ASSOCIAZIONE NAZIONALE MEDICI CARDIOLOGI OSPEDALIERI)

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti