Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

L'attività fisica può rallentare l'Alzheimer

di
Pubblicato il: 16-07-2008
Sanihelp.it - Svolgere un’intensa attività fisica può aiutare a conservare il volume cerebrale nelle prime fasi dell’Alzheimer: è quanto sostiene uno studio condotto presso l’università del Kansas e pubblicato sulla rivista Journal Neurology.

I ricercatori hanno seguito 57 pazienti con Alzheimer nelle prime fasi e 64 controlli senza demenza, valutandone le performance cardio-respiratorie dopo attività fisica e il volume cerebrale attraverso la risonanza magnetica per immagini.
I pazienti con Alzheimer molto attivi fisicamente e con buone performance cardio-respiratorie non mostrano riduzione di volume cerebrale: si pensa che se questo valore non subisce variazione le performance cognitive sono migliori e il livello di demenza meno preoccupante.

Se si è in grado di svolgere una regolare attività fisica le performance cardio-respiratorie sono migliori e anche questo fattore può rallentare la neurodegenerazione.
I ricercatori raccomandano a chi è affetto da Alzheimer di tenersi costantemente in allenamento sia fisico che mentale al fine di rallentare la progressione della malattia anche se a riguardo, sono necessari studi ulteriori.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Reuters Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti