Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Test per la clamidia per i più giovani

di
Pubblicato il: 18-07-2008
Sanihelp.it - Il direttore dell' HPA's Centre for Infection inglese Peter Borriello ritiene necessario invitare i ragazzi di età compresa fra i 18 e i 24 anni a test annuali per la clamidia.
Sarebbe ancora meglio se questo test venisse ripetuto ogni volta che si cambia partner.

Si è visto che i ragazzi britannici sessualmente attivi contraggono un gran numero di infezioni sessualmente trasmissibili (STSIs).
Nella fascia di età 18-24 anni si riscontrano nel 65% dei casi infezioni da clamidia, nel 55% dei casi verruche genitali e nel 50% dei casi gonorrea.
Il numero totale di STSIs diagnosticato nel 2007 è aumentato di circa il 6% passando da 375843 casi nel 2006 a 397990 casi nel 2007.

Nonostante questi numeri, davvero preoccupanti, solo una giovane donna su 10 sessualmente attiva si sottopone a test per la clamidia.
L'infezione da clamidia può determinare malattie infiammatorie della pelvi, gravidanze ectopiche e infertilità.
Sottoporsi ai test, comunque non basta, è necessario prestare un maggior numero di attenzioni e un cambio radicale nella mentalità corrente per ridurre il numero delle STISs.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Reuters Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti