Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Tre minuti di colloquio con il medico per smettere di fumare

di
Pubblicato il: 21-07-2008
Sanihelp.it - Basta poco: un breve colloquio di soli tre minuti tra medico di famiglia e assistito potrebbe diminuire del 3% il numero dei fumatori. E proprio il medico di famiglia deve essere il primo a dire addio alle sigarette per avere credibilità di fronte al paziente. È quanto emerge da un progetto finanziato dall’Unione europea, iniziativa di promozione e studio degli interventi di cessazione dal fumo, che da settembre 2006 a maggio 2008 ha visto la partecipazione di rappresentanti dei medici di medicina generale di 27 Paesi europei.

In Italia vi sono circa 10 milioni di fumatori, una persona su quattro tra quanti hanno superato i 14 anni. Altrettanti sono coloro che hanno smesso, ma solo una piccola parte grazie ai centri antifumo delle ASL. Anche se la decisione di smettere è determinata da molteplici fattori (l’esempio di familiari e amici, la presenza di leggi sul fumo passivo, campagne antifumo), il ruolo del medico di famiglia è centrale. Quest’ultimo nel corso di un anno incontra almeno l’80% dei propri pazienti. Il consiglio di minima per favorire la cessazione, un breve colloquio di pochi minuti, potrebbe quindi essere indirizzato a molti fumatori proprio in occasione del contatto annuale con il medico.
L’analisi effettuata con i dati del progetto dal dottor David Cohen dell’Università di Glamorgan (Galles) ha evidenziato che solo nel Regno Unito, con una riduzione del 3% dei fumatori grazie al consiglio di minima, si otterrebbe una diminuzione dell’incidenza di tumori polmonari, bronchite cronica ostruttiva e malattie cardiovascolari pari a 67.000 casi, con un totale di 17.000 morti evitate da oggi al 2030. Il beneficio in termini economici ammonterebbe, sempre per il solo Regno Unito, a un risparmio di 2,7 miliardi di euro.

Le raccomandazioni del progetto, già recepite e discusse in seduta congiunta in febbraio a Barcellona, verranno sottoposte all’attenzione della Commissione Salute dell’Unione europea.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
SIMG

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti