Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Anoressia e adolescenti: potrebbe esserci una inibizione della crescita.

di
Pubblicato il: 24-02-2003

Secondo un piccolo studio condotto in Israele, gli adolescenti affetti da anoressia nervosa, una malattia che impedisce la corretta alimentazione, potrebbero avere una inibizione della crescita.

Sanihelp.it - I risultati dello studio sottolineano l’indispensabile necessità che medici e genitori identifichino prima possibile i soggetti anoressici, ovvero con malattia di denutrizione volontaria, e li aiutino nel trovare un trattamento adeguato. Se viene instaurata una dieta adeguata, vi sono alte probabilità di ripristinare i normali livelli di crescita.

Nonostante gli esperti dell’alimentazione conoscano perfettamente gli effetti nefasti dell’ipoalimentazione e della malattia nei bambini, secondo questa nuova segnalazione, non esistono ricerche adeguate sulle conseguenze dell’iponutrizione sullo sviluppo somatico nella fase della pubertà.

Per investigare questi casi, il Dr. Dalit Modan-Moses e colleghi, della Tel Aviv University, hanno valutato i dati relativi a 12 ragazzi di età compresa tra i 12 e i 17 anni, affetti da anoressia nervosa in trattamento. I ragazzi sono stati seguiti per 38 mesi dopo la diagnosi di anoressia nervosa e in undici di loro sono stati riscontrati ritardi di crescita durante il corso del trattamento. I risultati del loro studio sono stati pubblicati sul numero di Febbraio di Pediatrics.

Un aumento di peso di un chilo all’anno è risultato associato ad una crescita annuale di circa sette centimetri mentre nei ragazzi che non guadagnavano peso, o peggio lo perdevano, la crescita e’ stata in media di solo tre centimetri all’anno.

I ragazzi che sono riusciti a raggiungere il peso normale, per la loro classe d’età, durante il trattamento, hanno avuto una crescita normale; nove invece dei 12 ragazzi sotto lo standard di peso, sono risultati più bassi di statura e si presume che lo rimarranno anche da adulti.

Gli autori concludono che indipendentemente dalla causa, un ritardo nella diagnosi di anoressia nervosa negli adolescenti maschi, può essere causa di grave malnutrizione e di statura finale ridotta.

La diagnosi di anoressia nervosa deve essere presa in considerazione nei ragazzi bassi e sottopeso, e nei giovani con un rallentamento della crescita e normale progressione della statura.

Da: Pediatrics 2003


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti