Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Troppi screening per autopalpazione: monito dei medici

di
Pubblicato il: 30-07-2008
Sanihelp.it - L'autopalpazione del seno va bene, ma in caso di rilevate alterazioni bisogna sempre rivolgersi al medico prima di effettuare altri screening.
Il monito proviene da Ian Peter Kosters e Peter Gotzsche del Nordic Cochrane Centre di Copenhagen. I due ricercatori, conducendo una revisione di due ampi studi di popolazione, non hanno osservato alcuna evidenza che l’autopalpazione possa ridurre la mortalità per cancro alla mammella, ma al contrario può risultare in un maggior numero di biopsie ad esito negativo. 

Gli studiosi hanno dichiarato che tale pratica può invece essere sfavorevole, soprattutto se considerata come unico metodo di rilevazione del cancro alla mammella, dato che porta a raddoppiare il numero di biopsie negative nelle donne che eseguono l’autopalpazione facendo lievitare i costi per lo screening.
La revisione, pubblicata nell’ultimo numero della Cochrane Library, ha preso in considerazione due ampi studi condotti in Russia e a Shangai su 388.535 donne. Anche se quelle che eseguivano l’autopalpazione si sono sottoposte ad un numero di biopsie doppie (3.406) rispetto al gruppo di controllo (1.856), non è stata osservata alcuna differenza significativa sulla mortalità per cancro alla mammella nei due gruppi, malgrado un rischio leggermente superiore in Russia rispetto alle donne di Shangai.

Questa pubblicazione è un aggiornamento della revisione, pubblicata nel 2003, che era arrivata alle stesse conclusioni. Gli autori dello studio consigliano comunque alle donne di chiedere sempre il parere medico ogni qualvolta rilevino un’alterazione alla palpazione del seno.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
AIOM

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti