Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Infezioni e parto pretermine

di
Pubblicato il: 27-08-2008
Sanihelp.it - La non diagnosi di infezioni micotiche o batteriche in gravidanza può aumentare l’incidenza di nascite premature: è quanto sostiene uno studio condotto presso la Stanford University in California.

I ricercatori hanno analizzato il liquido amniotico di 166 donne in stato interessante transitate per il Medical Center di Detroit nel periodo ottobre 1998-dicembre 2002.
Si è scoperto, allestendo colture standard di laboratorio, che il liquido amniotico di 25 donne era infettato da funghi o batteri: tutte e 25 queste donne hanno partorito prima del tempo stabilito.
È stato stimato che solo negli Stati Uniti il 12% dei neonati nasce prima del tempo stabilito ovvero intorno alla 37.ma settimana di gestazione.
I prematuri hanno spesso problemi respiratori, organi sottosviluppati, si ammalano più facilmente e possono essere vittime di paralisi cerebrali.

Prevenire le infezioni in gravidanza o comunque saperle diagnosticare correttamente può ridurre il numero e l’incidenza dei parti prematuri.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Reuters Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti