Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Danacol e il Mese del cuore

Colesterolo alto e rischi cardiovascolari

di
Pubblicato il: 09-09-2008

Le conseguenze più gravi dell'eccesso di colesterolo nel sangue sono le malattie cardiovascolari. Ma, oltre al colesterolo alto, ci sono altri fattori di rischio.

Sanihelp.it - Le conseguenze più gravi dell'eccesso di colesterolo nel sangue sono le malattie cardiovascolari, cioè le malattie che colpiscono le coronarie, le arterie che irrorano il cuore: si tratta di infarto del miocardio e angina pectoris.

Diversi studi scientifici hanno messo in evidenza la relazione tra livelli elevati di colesterolo e questo tipo di malattie. Ma, oltre al colesterolo alto, ci sono altri fattori di rischio. I fattori di rischio sono caratteristiche che, se presenti in un soggetto sano, aumentano la probabilità di insorgenza della malattia.

I fattori di rischio cardiovascolare si dividono in modificabili e non modificabili.
I fattori di rischio modificabili sono quelli su cui si può intervenire per prevenire le malattie, adottando uno stile di vita sano, una dieta bilanciata e varia e una moderata attività fisica. Si tratta di: colesterolo alto, ipertensione arteriosa (fattore di rischio modificabile quando non ha un’origine genetica), fumo, diabete mellito (fattore di rischio modificabile quando non ha un’origine genetica), obesità, stress, vita sedentaria.
Ma intervengono anche fattori non modificabili come l’ereditarietà e il sesso: i maschi infatti sono maggiormente predisposti allo sviluppo di malattie cardiovascolari.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:
Messaggio promozionale



Promozioni:

Commenti