Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Raffreddore: le mani prima via indiretta nel contagio

di
Pubblicato il: 11-09-2008
Sanihelp.it - Ogni anno il raffreddore colpisce 22 milioni di italiani. Sono oltre 200 i ceppi virali che si trasmettono attraverso tosse e starnuti, ma non solo. Come spiega il Professor Fabrizio Pregliasco, virologo dell’Università di Milano: «Le mani, espressione di affetto e comunicazione, sono il veicolo numero uno nella trasmissione dei 200 virus del raffreddore, costituiscono infatti la via indiretta per la trasmissione del contagio».

Facilmente durante la giornata si può entrare in contatto con i rhinovirus, responsabili della trasmissione. Vere e proprie colonie di batteri e germi: 25.000 batteri ogni 5 cm di superficie sul cellulare, 3.925 batteri su una tastiera del computer, 1.600 batteri sul mouse e 1.100 colonie di germi ogni 10 centimetri quadrati sul carrello della spesa. Senza contare mezzi pubblici, monete e banconote.

Le goccioline che veicolano gli agenti patogeni attraverso l’aria, si depositano su ogni superficie e qui vengono raccolte dalle mani. Lavarsi le mani con frequenza è importante e fondamentale, ma non sempre è sufficiente per essere protetti dalla trasmissione di virus e batteri.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
agi

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti