Logo
Le parole più cercate: Dieta Kamasutra Mononucleosi
Ricerca personalizzata Google
Home > News e Articoli > Articolo

L'innamoramento potrebbe riservare "sorprese": il desiderio sessuale potrebbe essere inibito

di
Pubblicato il: 02-07-2009

Se il vostro partner vi dice di avere occhi soltanto per voi, potrebbe trattarsi di un segno di amore più duraturo di quanto pensiate. Una nuova ricerca suggerisce che essere innamorati aiuta a non provare desiderio sessuale per altri.

Sanihelp.it - Mari Sian Davies, psicologa ricercatrice presso l’università della California a Los Angeles, ha affermato che l’amore potrebbe favorire il mantenimento di legami a lungo termine, persino attivando un meccanismo di soppressione del pensiero.

La Davies, che ha illustrato i risultati dello studio durante un incontro della Society for Personality and Social Psychology, ha evidenziato che se il desiderio sessuale per il partner può influire positivamente sul rapporto, d’altro canto questo potenziamento del desiderio potrebbe aumentare i pensieri di carattere sessuale anche nei confronti di altre persone e potrebbe costituire un pericolo per il rapporto di coppia.

Lo studio ha coinvolto 53 studenti universitari di entrambi i sessi, impegnati in un rapporto sentimentale.

È stato chiesto loro di scegliere una foto di un individuo di sesso opposto giudicato attraente e di motivare la propria scelta.
Gli studenti sono poi stati poi divisi in due gruppi: ai componenti del primo è stato chiesto di descrivere brevemente le situazioni scatenanti un forte sentimento d’amore nei riguardi del proprio partner; a quelli del secondo è stato chiesta una descrizione delle situazioni nelle quali il desiderio sessuale per il proprio partner era amplificato.

All’interno di ognuno dei due gruppi, la metà dei partecipanti ha descritto situazioni relative al proprio partner reprimendo i pensieri piacevoli suscitati dal soggetto attraente della foto. L’altra metà dei partecipanti ha invece descritto i pensieri suscitati dal soggetto attraente, per poi reprimerli alla descrizione del proprio partner. Tutti i partecipanti hanno dovuto anche indicare la frequenza con cui hanno pensato al soggetto della foto.

Tra il gruppo che aveva scelto di comunicare prioritariamente il proprio amore per il partner, i risultati hanno evidenziato che i pensieri suscitati dal soggetto della foto erano meno numerosi rispetto a prima.

Era vero anche l’opposto: quando la richiesta era di descrivere invece il desiderio sessuale per il rispettivo partner, la persona attraente nella foto suscitava più pensieri sessuali.
Secondo la Davies i soggetti che provano un forte desiderio sessuale per il proprio partner, sono più stimolati a pensare all’attraente alternativa.

L’analisi degli elaborati finali dei partecipanti ha evidenziato che più era grande l’amore per il rispettivo partner, meno veniva ricordato il soggetto della foto, mentre più era forte il desiderio per il partner, più il pensiero correva all’altro.

Concludendo, il sentimento d’amore per il partner contribuisce efficacemente a reprimere il desiderio sessuale; il desiderio sessuale per il partner sembra invece addirittura stimolare l’appetito per gli altri.

FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2014 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?