Le parole pi¨ cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Ašai: frutto e gelato

di
Pubblicato il: 29-06-2009

Dall'Amazzonia, da frutto degli Indios a bevanda ufficiale degli sportivi americani

Sanihelp.it - In breve tempo l’açai (si pronuncia assaì) negli USA è diventata la bevanda ufficiale degli sportivi per il suo elevato contenuto in sali minerali e vitamine e perché è un ottimo dissetante.

L’açai cresce spontaneamente su delle palme fruttifere nella zona nord della foresta amazzonica; i frutti si raccolgono fra luglio e dicembre, sono bacche color porpora quasi violacee, di forma sferica e con polpa granulosa.
Il peculiare colore dell’açai è attribuibile alla presenza delle antocianidine (dal greco anthos = fiore, kyanos = blu) sostanze della classe dei flavonoidi.

L’elevato contenuto in flavonoidi ne spiega le decantate proprietà anti-aging, antinfiammatorie e vasoprotettrici.

Nell’açai, inoltre, sono presenti acido oleico e acido linoleico utili nella prevenzione dell’arteriosclerosi.
Gli indigeni dell’Amazzonia consumano il succo delle bacche di açai mescolato al guaranà in una sorta di bevanda energetica; gli Indios lo consumano anche come alimento base talvolta in sostituzione del pasto principale.
Anche negli USA se ne sta affermando il consumo come pranzo nutriente, completo, ma dalle poche calorie: si serve mescolato alla frutta, al latte e al muesli.
L’açai è facilmente deperibile per questo se non si consuma immediatamente va surgelato e può essere mangiato come un gelato.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
WemMD

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti