Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

L'importanza della fibra alimentare

di
Pubblicato il: 11-11-2008

La fibra alimentare è fondamentale sia per garantire un corretto transito intestinale sia per alcune sue caratteristiche, si ritrova in alcuni integratori ad azione saziante.

Sanihelp.it - I componenti degli alimenti vegetali che non possono essere degradati dagli enzimi digestivi costituiscono la fibra alimentare.
Fra le fibre più importanti per l’organismo umano la cellulosa, le emicellulose, le pectine e la lignina.

Le fibre si ritrovano con estrema facilità nella composizione degli integratori utilizzati per il controllo del peso corporeo: in questi prodotti si usano soprattutto le mucillagini ovvero le fibre solubili tipiche del glucomannano, dello psillio, del lino, dell’altea, del tiglio e del fico d’india.
Le mucillagini, infatti, a livello dello stomaco, in presenza di un’adeguata idratazione rigonfiano, inducendo una prolungata sensazione di sazietà e attenuando il senso di fame.
Le mucillagini formano quindi una sorta di gel che tende a inglobare gli zuccheri e i grassi presenti nei cibi, rallentandone l’assorbimento e facilitandone l’eliminazione.

Gli integratori a base di fibre con funzione saziante, perciò, vanno assunti subito prima dei pasti principali per favorire il contatto del cibo con le mucillagini e siccome l’efficacia delle fibre è direttamente proporzionale al grado di idratazione è buona norma accompagnare l’ingestione dell’integratore, con almeno due abbondanti bicchieri di acqua, preferibilmente a temperatura ambiente.

La fibra, infine, per la sua capacità di modificare la consistenza del contenuto digestivo svolge un ruolo fondamentale nel corretto e fisiologico transito intestinale.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
ADI (Associazione Italiana di Dietetica e nutrizione Clinica)

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti