Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Hotel e ristoranti: lavoratori colpiti da stress e mobbing

di
Pubblicato il: 12-11-2008
Sanihelp.it - In diversi paesi europei, il settore alberghiero e di ristorazione è una fonte occupazionale in crescita, che assorbe in larga misura lavoratori giovani relativamente poco qualificati e immigrati. Tra il 1995 e il 2000 si è registrato un deterioramento delle condizioni di lavoro in questo settore per quanto attiene il monte ore lavorato, le richieste poste al lavoratore e il suo grado di autonomia.

I lavoratori del settore HoReCa (hotel, ristoranti e catering) sono esposti a numerosi rischi psico-sociali. Un orario di lavoro prolungato, l’impossibilità di esercitare un controllo sul lavoro, il carico di lavoro pesante e da svolgere entro tempi ristretti incrementano lo stress e provocano uno squilibrio tra vita privata e attività lavorativa.

Gli addetti di questo settore sono più esposti di altri a episodi di mobbing da parte di clienti, colleghi e datori di lavoro. Rispetto agli altri lavoratori, devono fare fronte con maggiore frequenza a intimidazioni (12% contro 8,5%), violenze fisiche (6,5% contro 3,5%) e molestie sessuali (8% contro 2%). A ciò si aggiunge anche una maggiore discriminazione (10,5% contro 6,5%). Particolarmente a rischio sono i lavoratori di pub, discoteche, night club e bar.
Tra i fattori di rischio fisico figurano i periodi prolungati in piedi e il trasporto di carichi pesanti, l’esposizione a rumore e fumo in alte concentrazioni, l’attività a temperature molto elevate o molto basse e il contatto con sostanze pericolose come i detergenti. I problemi di salute che ne conseguono comprendono danni all’apparato muscolo-scheletrico e problemi respiratori.

In Italia nel comparto HoReCa, in base ai dati forniti dall’INAIL, nel 2006 sono stati indennizzati circa 28.000 casi di infortuni sul
lavoro
, corrispondenti al 5% degli infortuni indennizzati per tutto il settore Industria e Servizi. Ciò corrisponde a un rischio infortunistico pari a 31 infortuni ogni 1.000 addetti, di poco superiore alla media di tutto il settore Industria e Servizi (30 infortuni).

Le rare norme sanitarie e di sicurezza specifiche per questo settore riguardano l’igiene degli alimenti e il divieto di fumo, che in taluni casi hanno portato all’introduzione di altri provvedimenti a favore della sicurezza e della salute.

Considerato che il 90% delle imprese HoReCa è di dimensioni molto ridotte (10 dipendenti), i datori di lavoro spesso non dispongono del tempo e delle risorse per applicare appieno la legge a livello aziendale. Una gestione efficace della prevenzione sottintende una buona valutazione del rischio, il coinvolgimento dei lavoratori e la loro formazione al fine di un’applicazione efficace delle misure di prevenzione.

Una nuova relazione a cura dell’Agenzia europea per la salute e la sicurezza sul lavoro (EU-OSHA) ha predisposto diverso materiale sulla salute e la sicurezza in questo settore, tra cui sette schede informative e un forum, tutto disponibili sul sito: http://osha.europa.eu/.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti