Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Menopausa e colesterolo: i fitostanoli possono aiutare

di
Pubblicato il: 27-11-2008
Sanihelp.it - La menopausa è un momento molto dedicato per la salute di una donna, durante il quale aumenta anche il rischio di ipercolesterolemia, che può essere causa di disturbi più complessi come l’aterosclerosi e patologie a essa associate. Per questo è molto importante controllare i livelli di colesterolo nel sangue, seguire una corretta alimentazione e cercare di mantenere uno stile di vita salutare.

In quest’ambito l’Osservatorio AIIPA (Associazione Italiana Industrie Prodotti Alimentari – Area Integratori Alimentari) segnala uno studio scientifico pubblicato su Menopause, secondo il quale una supplementazione con fitostanoli - sostanze naturali con funzione simile agli estrogeni che in natura si trovano in frutta secca, mais, noci, semi, legumi e oli vegetali - aiuta a controllare i livelli di colesterolo nel sangue.

Lo studioƒx ha coinvolto, per 6 settimane, 60 donne in menopausa moderatamente ipercolesterolemiche, con o senza problemi cardiovascolari, con l’obiettivo di osservare gli effetti indotti da un consumo giornaliero di margarine arricchite con fitostanoli sulla riduzione della colesterolemia e sul mantenimento di tale effetto a lungo termine.
Dopo le 6 settimane si è osservata una riduzione del colesterolo totale nelle donne dei due gruppi che avevano assunto fitostanoli, mentre questo valore rimaneva invariato nel gruppo di controllo. Nel gruppo senza patologie cardiovascolari l’assunzione di fitostanoli è proseguita per tempi più lunghi, e a 6 mesi si è notato un calo di oltre il 12% della colesterolemia LDL. A 12 mesi si è avuta un’ulteriore diminuzione (-17%) nelle donne che avevano continuato l’assunzione di 3g/d di fitostanoli, mentre nel sottogruppo che aveva ridotto la dose degli stessi si è avuto un lieve aumento. In nessun caso, si è osservata una diminuzione della colesterolemia HDL, e pertanto la riduzione della colesterolemia totale è attribuibile esclusivamente al calo del colesterolo LDL.

Dallo studio emerge quindi che, in donne in menopausa, indipendentemente dalla presenza di patologie cardiovascolari, una supplementazione di fitostanoli, anche per breve tempo, contribuisce all’abbassamento della colesterolemia totale e LDL.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Osservatorio AIIPA

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti