Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Cure naturali per l'insonnia

Dolce dormire con la melatonina

di
Pubblicato il: 01-12-2008

È una sostanza che noi stessi produciamo, ma quando manca il sonno ne risente. Per un dolce dormire, via libera alla melatonina.

Sanihelp.it - Un sano riposo notturno è essenziale per una vita attiva e serena. Il sonno infatti non serve solo per recuperare le energie spese durante il giorno, ma è in grado di attivare funzioni fondamentali per il nostro organismo: riorganizza i processi mentali e la memoria; regola la produzione di insulina e il colesterolo; rigenera i tessuti cutanei.

Non riposare bene significa quasi sempre trovarsi di fronte al disturbo dell’insonnia primaria: un fenomeno che comporta difficoltà ad addormentarsi quasi sempre accompagnata da frequenti risvegli notturni e da frammentazione del sonno, il tutto con inevitabili ripercussioni sul benessere psico-fisico, sulla salute e sulla qualità della vita.
Le conseguenze sono tante e molto spesso sottovalutate: dalla stanchezza alla mancanza di memoria, dalla minor coordinazione muscolare al precoce invecchiamento della pelle, dal nervosismo a una minore efficienza del sistema immunitario.

In queste situazioni è necessario regolare i bioritmi corporei e rifornire l’organismo di melatonina, una sostanza già presente nel nostro organismo ma che in diverse condizioni può risultare carente. La melatonina regola il ciclo sonno-veglia, combatte efficacemente l’insonnia, induce un sonno naturale, ristoratore e di qualità, neutralizza gli effetti del jet lag ed è utile per le persone che svolgono lavori notturni.

La produzione organica di melatonina segue ritmi circadiani: è massima durante la fase del sonno nelle ore notturne, ma per una produzione ottimale è necessaria una sufficiente esposizione alla luce diurna naturale. Comincia a essere prodotta fisiologicamente dall’età di tre anni, ma decresce a partire dai 40 / 45 anni e ancora di più con l’avanzare dell’età. Per questo motivo le persone adulte dormono meno rispetto a quelle giovani.

Per aumentare il livello di melatonina e rimediare così ai disturbi del sonno, si può prendere una pillola di melatonina al giorno, un prodotto di sintesi esattamente uguale all'ormone prodotto dal nostro organismo che fa effetto in poco tempo (da assumere dietro consiglio medico).
La melatonina assunta per via orale viene rapidamente assorbita dal tratto gastrointestinale, rendendo presto disponibili i propri benefici. Non presenta rischi né controindicazioni poiché è una molecola selettiva, in grado cioè di agire solo quando serve, escludendo effetti collaterali anche in caso di assunzione prolungata.
In alternativa, si può optare per tisane contenenti melatonina e arricchite di altre erbe dall’effetto sedativo e calmante, come valeriana, camomilla, menta, melissa o tiglio.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Redazione Sanihelp.it

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti