Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Chiropratica

Chiropratica: intervista al Dottor Morrison

di
Pubblicato il: 02-12-2008

Abbiamo chiesto al Dottor Robert Morrison, chiropratico americano ormai in Italia da alcuni anni, di raccontarci un po' cos'è la chiropratica e come funziona.

Sanihelp.it - Cos’e la chiropratica? Una scienza che mette in relazione la salute e le malattie con il sistema nervoso, che può dare segni di malfunzionamento a causa di fattori meccanici, chimici o emotivi. La chiropratica, attraverso i metodi più conservativi, cerca di migliorare e mantenere nel tempo un buono stato di salute. Si concentra sulla diagnosi e sul trattamento dei disturbi neuro-muscolo-scheletrici; cura le persone, non le malattie e utilizza un approccio diretto per la manipolazione della colonna vertebrale e degli arti. Si tratta sostanzialmente di terapie manuali.

Come la chiropratica può essere importante per il paziente nella sua globalità? Un disturbo muscolo-scheletrico non ha un'origine sempre ben definita: un semplice dolore o problema a un ginocchio può in realtà essere causato da un problema digestivo. È quindi molto importante trattare la persona nella sua globalità, senza tralasciare aspetti che in un primo momento possono risultare superficiali, ma che possono invece essere essenziali per una terapia adeguata. Si cerca quindi di giungere all'origine del problema e del relativo dolore in modo da fornire una soluzione che sia quella più indicata per il paziente nella sua completezza.

Quali sono le tecniche che predilige? Sono esperto in kinesiologia applicata. È una tecnica che utilizza il test muscolare come mezzo diagnostico ed esegue la terapia manuale, che consiste solitamente nel trattamento della colonna vertebrale e degli arti, tecniche craniali, massaggi profondi al tendine o ai muscoli, terapia dei meridiani, tecniche miofasciali e varie procedure riflessologiche. Utilizzo programmi specifici per alleviare un particolare disturbo o più semplicemente per il mantenimento, al fine di bloccare lo sviluppo di determinate patologie o correggendole quando si trovano ancora in uno stadio iniziale.

I trattamenti chiropratici fanno male? In condizioni normali non sono dolorosi e spesso vengono appena percepiti. Di solito si avverte una sensazione piacevole poiché il dolore e la tensione si allentano immediatamente.




FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
www.robertmorrison.info

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti