Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Unicef: morti per morbillo diminuite del 74%

di
Pubblicato il: 05-12-2008
Sanihelp.it - Le morti per morbillo in tutto il mondo sono diminuite del 74% tra il 2000 e il 2007, passando da 750.000 a 197.000. Inoltre, la regione del Mediterraneo orientale, che include paesi quali Afghanistan, Pakistan, Somalia e Sudan, ha ridotto le morti per morbillo del 90% - passando da 96.000 a 10.000 – nello stesso periodo, anticipando di tre anni l’obiettivo delle Nazioni Unite di ridurre del 90% le morti per morbillo entro il 2010.

Il risultato è stato annunciando dai promotori della Measles Initiative (l’Iniziativa contro il morbillo): l'UNICEF, l’OMS, la Croce Rossa Americana, i Centers for Disease Control and Prevention degli Stati Uniti (CDC) e la UN Foundation. I dati saranno pubblicati il 5 dicembre nell’edizione del Weekly Epidemiological Record and CDC’s del Morbidity and Mortality Weekly Report dell’OMS.

L’Africa ha dato il più grande contributo nella diminuzione globale delle morti a causa del morbillo: circa il 63% della riduzione dei decessi in tutto il mondo nel corso degli ultimi otto anni. Nel 2007, si sono verificati focolai in un certo numero di Paesi africani a causa di lacune nella copertura di immunizzazione, evidenziando la necessità di continuare a sostenere le vaccinazioni.
I progressi nel sud-est asiatico sono stati limitati - con un calo del 42% delle morti per morbillo. Ciò è dovuto al ritardo dell’attuazione delle campagne di vaccinazione su larga scala in India, paese che attualmente conta i due terzi dei decessi per morbillo a livello mondiale. L’impegno politico dell’India è essenziale se si vuole raggiungere l’obiettivo del 2010.

È inconcepibile che il morbillo uccida ancora più di 500 bambini al giorno quando vi è un sicuro, efficace e poco costoso vaccino per prevenire la malattia.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Unicef

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti