Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Mamma fumatrice e depressa? Cuore a rischio per il bimbo

di
Pubblicato il: 10-12-2008
Sanihelp.it - È stato recentemente pubblicato nella rivista internazionale British Journal of Clinical Pharmacology uno studio condotto dai Centri di Teratologia di Padova, Gerusalemme e Berlino, i quali forniscono consulenze alle donne che assumono terapie in corso di gravidanza per una valutazione degli eventuali rischi fetali connessi.

Lo studio è stato condotto su 724 donne in gravidanza che avevano assunto farmaci antidepressivi contenenti fluoxetina o paroxetina. I risultati hanno evidenziato un aumento di bambini con malformazioni cardiache nelle donne che avevano assunto i farmaci (3-4 volte maggiore) rispetto a un campione di controllo che non aveva assunto farmaci. In particolare l’aumento di cardiopatie ha riguardano donne che, oltre all’assunzione di farmaci, avevano fumato almeno 10 sigarette al giorno (rischio 5 volte maggiore di cardiopatia nei loro bambini).

I responsabili della ricerca sottolineano che la patologia cardiaca è nella maggior parte dei bambini non grave e non tale da giustificare la sospensione della terapia che deve essere continuata sotto stretto controllo medico, ma ribadiscono l’importanza del ruolo del fumo che va sospeso non appena la donna sa di essere in gravidanza in quanto assunto simultaneamente potenzia l’effetto negativo del farmaco.
Nei casi in cui vengano assunti gli anti-depressivi, è opportuno eseguire una ecocardiografia ostetrica per escludere una patologia cardiaca fetale o per programmare con i cardiologi pediatri l’assistenza post-natale in caso venga evidenziata una malformazione.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Azienda Ospedaliera di Padova

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti