Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Natale: in aumento giocattoli economici ma poco sicuri

di
Pubblicato il: 22-12-2008
Sanihelp.it - Un Caro Natale all’insegna della moderazione dei consumi, ma anche un’occasione per riflettere sul valore e sull’importanza dei doni destinati ai nostri bambini: questo l’invito di MDC Junior in occasione delle imminenti feste natalizie.

Secondo i dati di Findomestic, in tempi di forte riduzione dei consumi, la maggior parte degli italiani potrà destinare all’acquisto di regali un budget compreso tra i 200 e i 500 euro, e ben oltre la metà (il 52%) non supererà il tetto dei 200 euro.
Il pericolo che si possa incorrere, alla ricerca del risparmio, in prodotti non garantiti o addirittura contraffatti, aumenta così in maniera esponenziale. Secondo l’ultimo rapporto UE, a cura della Commissione sul sistema di allarme rapido (RAPEX), nel 2007 il numero di prodotti pericolosi ritirati dal mercato europeo è aumentato del 53% rispetto al 2006. Si è infatti passati da 1.051 notifiche nel 2006 a 1.605 l’anno scorso.

Nel 2007 la categoria di prodotti oggetto della stragrande maggioranza delle notifiche era costituita dai giocattoli. E ancora una volta, è stata la Cina il paese d’origine di oltre la metà dei prodotti pericolosi individuati (700 notifiche).

Mdc Junior raccomanda la massima scrupolosità ai marchi apposti sulle confezioni dei giocattoli. Possiamo verificare facilmente se il prodotto è davvero in regola con le normative di sicurezza controllando l’esistenza della marcatura, obbligatoria per legge e che consiste nell’autocertificazione del produttore nell’aver rispettato tutti gli adempimenti sulla Direttiva giocattoli europea in vigore. Inoltre, esistono marchi facoltativi a garanzia ulteriore della sicurezza del giocattolo che sono, per esempio: il marchio IMQ che viene rilasciato ai prodotti giudicati conformi dall'Istituto italiano per il Marchio di Qualità; il marchio GIOCATTOLI SICURI rilasciato dall’ Istituto Italiano Sicurezza dei Giocattoli.

Riepilogando, Mdc Junior ricorda le indicazioni, obbligatorie per legge, che devono essere apposte in modo visibile sul giocattolo : marcatura; tutte le indicazioni che permettano di risalire al fabbricante o all’importatore (ragione sociale, indirizzo ecc.); le avvertenze e precauzioni d’uso redatte in lingua italiana, (per esempio la dicitura «NON ADATTO A BAMBINI DI ETA' INFERIORE AI 36 MESI»).
Nonostante ciò, la percezione è che i bambini tendano a scegliere giochi destinati a età superiore alla loro, e che i genitori sottovalutino la classificazione, ignorando la qualità del prodotto destinato ai propri figli.

Per quanto riguarda invece i videogiochi, ricordiamo l’esistenza della classificazione PEGI (Pan european game information), che attraverso otto descrittori simbolici, indica la tipologia del gioco, il grado di violenza, il linguaggio adottato e la fascia d’età a cui è rivolto. Inoltre sul sito ww.pegionline.eu/it/ sono reperibili tutte le informazioni e i consigli per i genitori.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Mdc Junior

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti