Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Cosmetici e allergie

Quando truccarsi fa male

di
Pubblicato il: 07-01-2009

Cosa può succedere quando si usa in modo improprio o eccessivo un cosmetico? Oppure si sceglie un prodotto che non va bene per la propria pelle? Ecco le reazioni più frequenti.

Sanihelp.it - Si ritiene che circa l’8-30% della popolazione abbia avuto nel corso della vita almeno un problema di pelle causato dall’uso di prodotti cosmetici. Problemi il più delle volte lievi e di breve durata, in genere facilmente sopportabili nelle sue manifestazioni: prurito, bruciore, secchezza cutanea, follicoliti, fugaci irritazioni ecc.

Subito si dà la colpa al prodotto stesso, accusato di non essere di buona qualità o di contenere sostanze dannose per la pelle. Ma spesso le cose non stanno proprio così. «Capita molto di frequente che le reazioni indesiderate ai cosmetici siano dovute a un uso improprio del prodotto, piuttosto che al cosmetico in sé – spiega il professor Leonardo Celleno, dell’Istituto di Clinica Dermatologica dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano – Stendere una crema su una pelle già infiammata, andare a letto senza struccare il viso o applicare un fondotinta occlusivo su una pelle acneica sono tutti errori molto comuni, che possono dare luogo a effetti indesiderati locali o sistemici quali dermatite allergica, dermatite irritativa, fototossicità (oggi rara dopo il divieto di uso del bergamotto e del muschio ambretta), fotoallergia, orticaria da contatto o comedogenesi (quest’ultima dovuta all'azione di ipercheratinizazzione del dotto sebaceo dovuta agli oli contenuti in alcune sostanze cosmetiche)».

Tra queste reazioni, le più frequenti sono le dermatiti.
La dermatite irritativa da contatto è diversa da quella allergica (con cui spesso viene confusa) perché si tratta di un danno dello strato corneo senza coinvolgimento immunologico, come invece avviene nelle allergie. I soggetti che per costituzione hanno un danno dello strato corneo sono più intolleranti degli altri ai cosmetici.
Si manifesta in genere sul volto, specialmente dove la pelle è più sottile, ed è causata soprattutto da lozioni alcoliche per cuoio capelluto, tinture per capelli, detergenti, creme e deodoranti ascellari. Una scarsa igiene, abiti troppo stretti, il clima e la predisposizione individuale contribuiscono a rendere più suscettibili a questi problemi.

Nel caso della dermatite allergica, esiste invece un meccanismo immunologico con la presenza di una reazione antigene-anticorpo. Talvolta può manifestarsi anche solo con eritema e desquamazione, in genere localizzati su volto, collo, braccia e mani. I cosmetici più frequentemente coinvolti sono profumi, conservanti, coloranti per capelli e cosmetici per unghie.
Per la ricerca della causa dell’allergia vengono usati specifici esami quali patch test, open patch test o test di provocazione. Si cura con farmaci glucocorticoidi per uso locale, talvolta per via sistemica. I sintomi possono essere alleviati con detergenti appositi e prodotti ad azione antisettica, anestetica e antipruriginosa.
In genere la forma irritativa è la più frequente; solo nell’8,9% dei casi una dermatite da contatto si rivela effettivamente di origine allergica.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Media Tutorial Unipro

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti