Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Il diabete può provocare deficit cognitivi

di
Pubblicato il: 19-01-2009
Sanihelp.it - Il diabete di tipo 2 può danneggiare la capacità del cervello di processare in maniera veloce ed efficace alcune informazioni: è quanto sostiene uno studio condotto presso l’Università di Alberta in Canada e pubblicato sulla rivista Neuropsicology.

Lo studio ha seguito 465 persone fra uomini e donne di età compresa fra i 55 e gli 81 anni, 41 di loro affetti da diabete: tutti hanno compilato numerosi test cognitivi.
Le persone affette da diabete evidenziano un rallentamento nelle loro funzioni cognitive: non riescono o riescono a fatica a fare lo spelling, se devono completare una frase con una certa parola non scelgono la più appropriata e impiegano, in ogni caso, più tempo degli altri a completare i test proposti.

Il team di ricerca non sa spiegare secondo quale meccanismo il diabete danneggi il cervello, ma ritiene che l' insulina e la glicemia influenzano il funzionamento di particolare zone cerebrali.
Il declino cognitivo si può arginare, però, tenendo attentamente sotto controllo la glicemia con una dieta equilibrata e una regolare attività fisica.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Reuters Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti