Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Speciale Miele

Miele: energia pura dalle api

di
Pubblicato il: 27-01-2009

Unico dal punto di vista nutrizionale, ma con infinite varietà di aromi e provenienze: il miele è davvero un alimento insuperabile, il cibo più naturale ed energetico del mondo.

Sanihelp.it - Dal punto di vista della biologia animale, il miele è un alimento di riserva: solo le api (e pochi altri insetti simili) fanno miele perché solo loro, tra gli animali che si nutrono di nettare e polline, hanno la necessità di accumulare scorte di cibo. Risolvono il problema trasformando il cibo fresco dell'estate in un alimento a lunga conservazione.

Le materie prime di partenza sono due, entrambe di origine vegetale: il nettare e la melata.
Il nettare è una sostanza zuccherina che le piante producono proprio per attirare gli insetti, che si fanno così vettori del polline, l'elemento fecondante, che viene in questo modo trasportato su altri fiori. Nel miele il polline è presente solo in piccolissima quantità. La melata è la linfa stessa delle piante, della quale si nutrono insetti quali gli afidi e le cocciniglie. Il surplus di sostanza zuccherina non utilizzata da questi insetti viene riciclata dalle api.

Piante diverse danno nettari diversi e di qui nasce la varietà del miele. Si contano più di 50 sostanze aromatiche, dalle più note come la colza, l’acacia, il tiglio, il timo o la lavanda, fino alle più rare come l’albicocco, il corbezzolo, il caffè, il ciliegio, il limone, la mangrovia della Florida ecc.
I mieli derivanti da una raccolta che comprende molte specie di fiori, a loro volta, si differenziano secondo la regione d’origine: si può così acquistare miele millefiori di Bretagna, di Provenza, della Corsica, delle Alpi e dei Pirenei, di Chamonix ecc.

Il miele è un alimento altamente energetico, formato quasi esclusivamente da zuccheri: questi rappresentano dal 95 a più del 99 % della sostanza secca e gli zuccheri semplici, fruttosio e glucosio, ne costituiscono la maggior parte (85-95 %), generalmente con prevalenza del primo. Le proprietà fisiche e nutrizionali del miele sono dovute in gran parte a questa composizione e, in particolare, all'alto contenuto di fruttosio.

Tra i cibi dolci, il miele è il più ricco di zuccheri semplici e l'unico che deve tutte le sue caratteristiche alla natura (piante e api), in quanto non subisce alcuna manipolazione da parte dell'uomo per arrivare sulla nostra tavola. Il grande vantaggio del miele è di poter apportare all'organismo calorie prontamente disponibili, senza richiedere processi digestivi e senza apportare, nel contempo, sostanze indigeribili o dannose. Da questo deriva il suo valore sia per le persone sane che per quelle debilitate o malate.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Osservatorio Nazionale della Produzione e del Mercato del Miele

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti