Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Speciale Miele

Il miele, un antibiotico naturale

di
Pubblicato il: 20-01-2009

Il miele ha una spiccata proprietà antibatterica. Questo spiega l'uso di questo prodotto delle api per svariate preparazioni terapeutiche casalinghe.

Sanihelp.it - La ricchezza del fruttosio conferisce al miele alcune proprietà che gli altri alimenti dolci non hanno. A questo zucchero si deve il maggior potere dolcificante e anche il prolungato effetto energetico del miele: il glucosio viene bruciato immediatamente mentre il fruttosio deve prima subire una piccola trasformazione e resta quindi disponibile per l'organismo un po' più a lungo.

Il fruttosio è dotato di proprietà emollienti, umettanti e addolcenti che possono essere utili sia a livello del cavo boccale e della gola che dello stomaco e dell'intestino. Ha un'attività molto blandamente lassativa. È indispensabile per lo smaltimento delle sostanze tossiche e nocive, derivate dal metabolismo o ingerite dall'esterno, che si accumulano nel fegato.

Il miele svolge anche un’interessante attività antibatterica, sia consumato naturale (per la concentrazione zuccherina e il suo pH acido) sia disciolto in acqua. Si è dimostrato che l'attività antibatterica del miele diluito sarebbe dovuta all'azione della glucoso-ossidasi contenuta: questo enzima, inattivo nel miele tal quale, produce, in particolari condizioni di diluizione, un accumulo di acqua ossigenata che esercita un’attività antibiotica.
Nel miele sono presenti altre sostanze, di natura diversa, che possiedono questo stesso tipo di attività (polifenoli). Questo complesso di sostanze e attività sono alla base di molti degli utilizzi tradizionali casalinghi del miele (per esempio nel caso di malattie da raffreddamento, mal di gola e per gli usi esterni su bruciature, piaghe e ferite).

Oltre agli zuccheri il miele contiene un po' tutti gli altri principi alimentari, anche se in quantità piccolissime e tali da non essere quantitativamente importanti sul piano nutrizionale. Contiene acidi, sali minerali, enzimi, ma non sappiamo granché sulle proporzioni. Di certo, anche se non siamo in grado di attribuire a ogni componente una precisa funzione, il miele può essere definito un alimento complesso, integralmente naturale, che può contribuire a rendere la nostra alimentazione più equilibrata e salutare.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Osservatorio Nazionale della Produzione e del Mercato del Miele

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
5 stars / 5
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti