Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Due terzi dei piemontesi soddisfatti della propria salute

di
Pubblicato il: 21-01-2009
Sanihelp.it - Verificare la percezione dei cittadini riguardo alla salute, agli stili di vita e agli interventi di prevenzione: è questo l’obiettivo del progetto PASSI, promosso dal Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali e coordinato dal Centro nazionale di epidemiologia, sorveglianza e promozione della salute (CNESPS) dell’Istituto superiore di sanità (ISS).
Il primo report riguarda la Regione Piemonte e si riferisce ai dati raccolti nel semestre giugno-dicembre 2007. La ricerca si è svolta attraverso interviste telefoniche a un campione casuale di 3.262 persone, uomini e donne, di età media di 44 anni.

Oltre due terzi degli intervistati considera positivamente il proprio stato di salute (67%). È completamente sedentario il 23% del campione e solo il 35% aderisce alle raccomandazioni sull’attività fisica. Circa un terzo (31%) dei sedentari ritiene di fare sufficiente attività fisica.
Il 30% del campione piemontese è in sovrappeso, mentre gli obesi sono il 10%. L’eccesso ponderale è trattato nel 25% dei casi con dieta e nel 70% con la pratica di attività fisica. Il consumo di frutta e verdura risulta diffuso, anche se solo l'11% aderisce alle raccomandazioni di consumarne cinque porzioni al giorno.

Il 28% degli intervistati si dichiara fumatore e il 21% ex fumatore. Quasi tutti gli ex-fumatori (95%) hanno smesso di fumare da soli. Oltre il 70% degli intervistati ritiene che il divieto di fumare sia sempre rispettato sul luogo di lavoro e nei locali pubblici.
Il 68% della popolazione tra 18 e 69 anni consuma bevande alcoliche e complessivamente il 19% ha abitudini di consumo considerate a rischio (il 10% beve fuori pasto, l'8% è bevitore binge – cioè consuma 6 o più bevande alcoliche in un’unica occasione - e il 5% è forte bevitore).

L’uso dei dispositivi di sicurezza in auto è insoddisfacente: il 92% delle persone intervistate dichiara di utilizzare con continuità la cintura anteriore, mentre la cintura di sicurezza sui sedili posteriori viene utilizzata solo dal 28% degli intervistati. Il 15% degli intervistati dichiara, inoltre, di aver guidato in stato di ebbrezza nel mese precedente all’intervista. Nonostante la frequenza degli infortuni domestici, il 92% degli intervistati ritiene questo rischio basso o assente. 

Solo il 24% degli intervistati tra i 18 e i 64 anni, con almeno una condizione a rischio per le complicanze dell'influenza (diabete, tumore, malattie cardiovascolari), si è vaccinato lo scorso anno.  Si stima che l’8% della popolazione piemontese non abbia mai controllato la pressione arteriosa. Tra coloro che l’hanno misurata circa un quinto riferisce di essere iperteso e il 71% degli ipertesi è in trattamento farmacologico. Una persona su quattro (26%) dichiara di non aver mai controllato il colesterolo.

In Piemonte l’80% delle donne tra 25 e 64 anni ha effettuato almeno un pap test negli ultimi tre anni, ma l’11% non ne ha mai fatto uno nel corso della vita. Il 70% delle donne tra 50 e 69 anni ha effettuato almeno una mammografia preventiva; anche in questo caso però l’11% non ne ha mai fatta una nel corso della vita.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Regione Piemonte

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti