Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Integratore nocivo venduto sul Web: l'appello del Ministero

di
Pubblicato il: 22-01-2009
Sanihelp.it - Attraverso il sistema rapido di allerta, il punto di contatto inglese ha comunicato che sono stati riscontrati, in un integratore alimentare a base di argilla, elevati livelli di arsenico, piombo e tallio, in seguito alla segnalazione di consumatori che avevano presentato sintomi quali vertigini, perdita di concentrazione e dell’accomodazione visiva, palpitazioni e crampi allo stomaco. Gli stessi si sarebbero manifestati in seguito all’ingestione del prodotto denominato mineral drink venduto esclusivamente sul sito della ditta di produzione, la Fangocur.

La sintomatologia può essere messa in relazione alla presenza nel prodotto di elevate concentrazioni di metalli pesanti. I metalli si accumulano lentamente e progressivamente negli organi (ossa, fegato, rene, SNC, tessuto adiposo) e nei tessuti svolgono la loro azione dannosa. L’eccesso di metalli nel nostro corpo blocca l’attività di numerosi complessi enzimatici, inducendo una vasta gamma di sintomi.
L’arsenico si accumula nel fegato, rene, milza e tessuto nervoso; è assorbito a livello intestinale ed è escreto con estrema lentezza: questo spiega l'effetto tossico per progressivo accumulo. I danni dipendono dalla quantità e dal tempo di ingestione. Si può avere l'avvelenamento acuto, con sintomi gastroenterici e renali.
Il piombo determina spasmo della muscolatura liscia dell’apparato digerente e dei vasi periferici responsabili delle coliche addominali, ipertensione arteriosa, alterazioni renali, encefalopatia, lesioni tossiche dei nervi periferici responsabili delle paralisi, emolisi dei globuli rossi per modificazioni della membrana cellulare.
Il tallio è un elemento altamente tossico che, come il piombo, si accumula in molti tessuti dell'organismo; è rapidamente e completamente assimilato quando viene ingerito. L'eccesso di tallio provoca disturbi del sonno, problemi cardiaci, visivi e dermatologici, disturbi epatici e disfunzioni renali.

Il Ministero del Lavoro, Salute e delle Politiche Sociali invita tutti coloro i quali fossero in possesso del prodotto avente le caratteristiche sopra descritte, a non consumarlo e consegnarlo alle autorità sanitarie competenti per zona.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Ministero del Lavoro, Salute e delle Politiche Sociali

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti