Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Il fitness per la giovinezza del cervello

di
Pubblicato il: 23-01-2009
Sanihelp.it - Svolgere una regolare attività fisica rallenta il deficit cognitivo tipico della vecchiaia: è quanto sostiene uno studio condotto presso l'università di Calgary e pubblicato sulla rivista Neurobiology of Aging.

Già altri studi hanno dimostrato come la pratica continuativa di un'attività sportiva possa rallentare o quantomeno ritardare il deficit cognitivo che fisiologicamente si accompagna alla vecchiaia.
Lo studio in questione ha seguito 42 donne di età compresa fra i 50 e i 90 anni, tutte in menopausa, alcune abituate a svolgere regolare attività aerobica, altre dalla vita molto sedentaria e ne ha valutato il livello di attività fisica, il flusso sanguigno cerebrale e le performance cognitive.

Le donne più attive fisicamente evidenziano un miglior flusso cerebrale e uno score più elevato nei test cognitivi a cui sono state sottoposte.
I ricercatori si dicono convinti che un'adeguata attività fisica non solo garantisce una migliore funzionalità di muscoli e cuore, ma anche del cervello.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Reuters Health

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti