Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Depilazione

Calciatori: depilati fin nell'intimo

di
Pubblicato il: 03-03-2009

L'uomo piace glabro, ma così depilato che la ceretta non conosce confini e diventa integrale, senza risparmiare l'intimo. E ha catturato Cristiano Ronaldo e Beckham.

Sanihelp.it - Non ci è data la possibilità di verificare, ma sembra che Cristiano Ronaldo e David Beckham, due dei calciatori più attenti alle mode e sempre sulla cresta del gossip, siano fan accaniti dell’ultimo trend del momento: la depilazione integrale maschile.

La moda arriva direttamente dal Regno Unito e sembra essere stata sdoganata proprio da calciatori della Premier League, compreso Frank Lampard. Così, dopo che per anni si sono depilati integralmente, per esigenze di copione, praticamente solo gli attorni pornografici, oggi la depilazione totale sembra diffondersi a macchia d’olio nel mondo del calcio, contagiando lo Spice Boy Beckham e forse anche l’italianissimo Totti.

Ironia della sorte, The Beckham è anche il nome di una depilazione intima femminile quasi integrale, in cui ci si depila quasi completamente il pube lasciando, nel mezzo, una piccolissima striscia di peli con un ciuffetto centrale, a mimare il taglio del calciatore.

Che cosa dirà Victoria al marito? Stando a quanto dichiara la sessuologa inglese Zoe Margolis, insisterà con David perché si depili. Pare, infatti, che l’uomo completamente glabro appaia visibilmente più pulito, fresco, gradevole da avvicinare e, cosa che potrebbe far gioire i maschietti, pure più dotato.

Resta indubbiamente una pratica dolorosa, ma a convincere i più titubanti potrebbe essere ancora la sessuologa Margolis, che ha dichiarato al settimanale inglese The Observer: «La zona intima è piena di terminazioni nervose, per cui depilarla rende gli incontri più soddisfacenti». Bisognerà chiedere conferma a calciatori e consorti.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Internet

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti