Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Tumore del colon-retto: marzo è il mese dell'informazione

di
Pubblicato il: 03-03-2009
Sanihelp.it - Ogni giorno in Italia 120 persone ricevono una diagnosi di tumore del colon retto e 40 muoiono a causa di questa malattia, circa 15.000 l’anno. Gran parte di questi decessi potrebbero essere evitati: a differenza di altri tipi di tumore, oltre il 90% dei pazienti con carcinoma colorettale, grazie a una diagnosi precoce e un trattamento tempestivo, potrebbe andare incontro a remissione.

Ma in Europa solo pochi Paesi hanno programmi di screening formale: l’Italia, con un tasso di partecipazione che va dal 15% al 70%, la Francia, con un 40-55% e l’Inghilterra che conta la massima adesione con un 50-70%.

Questo lo scenario proposto dal rapporto Il tumore del colon retto in Europa e Australia: sfide e opportunità per il futuro, realizzato dalla London School of Economics, il primo studio internazionale sulla gestione di questo tipo di tumore che ha coinvolto 17 Paesi e presentato in occasione del Mese per l’informazione sul tumore del colon retto.

In questo panorama l’Italia non fa eccezione: programmi di screening con partecipazione a macchia di leopardo sul territorio nazionale e differenze a livello regionale nell’accesso alle nuove terapie. Solo il 30-40% degli eleggibili aderisce allo screening, con punte del 70% circa al Nord. Regioni di eccellenza sono la Lombardia (con 15 programmi attivati), l’Emilia Romagna (con 11 programmi attivati) e il Veneto (con 17 programmi attivati).

È quindi indispensabile agire velocemente per aumentare la cultura della prevenzione e favorire la diagnosi precoce, iniziando dalla sensibilizzazione dell’opinione pubblica sul ruolo cruciale ricoperto dalla prevenzione e dalle nuove opzioni terapeutiche che offrono alti margini di sopravvivenza e garantiscono miglioramenti nella qualità di vita dei pazienti.


FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Il tumore del colon retto in Europa e Australia: sfide e opportunità per il futuro

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti