Le parole più cercate: Pancia piatta Influenza Cefalea
Ricerca personalizzata Google

Farmaco spegne l'ipertensione e protegge gli organi

di
Pubblicato il: 20-03-2009
Sanihelp.it - È ora disponibile anche in Italia Rasilez (aliskiren), un farmaco innovativo per il trattamento della pressione e la protezione dal danno d’organo.

A fare la differenza è il nuovo meccanismo d’azione: rispetto alle tradizionali terapie infatti Rasilez agisce inibendo direttamente la renina, l’enzima responsabile della cascata di eventi mediati dal sistema renina-angiotensina, che portano all’innalzamento della pressione arteriosa e all’evoluzione del danno d’organo.

Diversamente dagli altri antipertensivi, aliskiren previene a monte l’iper-attivazione del sistema renina-angiotensina, anziché ridurne parzialmente le conseguenze, e può assicurare cosi sia un efficace controllo a lungo termine dei valori pressori sia un’azione preventiva specifica sullo sviluppo del danno d’organo.

L’ipertensione è ritenuta la prima causa di morte, perché favorisce complicazioni quali l’infarto, l’ictus, il danno renale e la morte prematura. In tutto il mondo colpisce circa un miliardo di persone, circa 15 milioni solo nel nostro Paese, un quarto dei nostri connazionali. Di questi, almeno 3 milioni non sanno di esserlo, a causa del carattere asintomatico della patologia. Quattro pazienti su cinque non riescono a rientrare nei valori pressori ottimali indicati dall’OMS, ovvero al di sotto di 140 di massima e 90 di minima.

Nei pazienti ipertesi le arterie sono danneggiate, dunque tutti gli organi sono esposti al danno causato dall’ipertensione e a lungo andare, in mancanza di un controllo della pressione, i danni d’organo possono diventare irreversibili.
Gli organi maggiormente colpiti sono cuore, cervello e reni. L’ipertensione è, insieme al diabete, il più frequente fattore di rischio per l’insufficienza renale: l’80% dei pazienti che ne sono affetti è iperteso.

Aliskiren è approvato in oltre 72 Paesi nel mondo ed è stato approvato nell’Unione Europea nell’agosto 2007. In Italia è prescrivibile da parte dello specialista (cardiologo, nefrologo, internista, diabetologo). Rimborsato dal Servizio sanitario nazionale, il farmaco è in classe A.



FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI FONTE - CONFLITTO DI INTERESSI:
Novartis

© 2016 sanihelp.it. All rights reserved.
VOTA:
Vuoi ricevere la newsletter di Sanihelp.it?
Ti potrebbe interessare:


Promozioni:

Commenti